Di dov’è Diabolik? Di Milano, ovvio!

659

Milano e’ la citta’ dove nel lontano 1962, Angela Giussani creò un personaggio che avrebbe segnato la storia del fumetto italiano: Diabolik.

L’origine della creatrice di Diabolik

Angela Giussani nasce a Milano il 10 giugno 1922. Dopo aver svolto la professione di modella, sposa nel 1946 Gino Sansoni, editore della casa editrice Astoria Edizioni. Angela lavora nella casa editrice del marito, occupandosi di una collana che pubblica libri per ragazzi, fino a quando non decide di lasciare il lavoro per dedicarsi a progetti propri. Con la liquidazione ottenuta, Angela fonda la Astorina, una casa editrice tutta sua che prende il nome con una certa ironia dalla casa editrice del marito.

La creazione di Diabolik

Diabolik debutta in edicola il primo novembre del 1962, con l’albo “Il Re del Terrore“, al prezzo di 150 lire. Angela Giussani scrisse le prime storie del personaggio e affidò i disegni ad Angelo Zarcone, anche se di lui si sa ancora molto poco.

Il successo di Diabolik

Diabolik non tarda a diventare un successo e a raggiungere alte tirature, fino a diventare un fenomeno di costume studiato da sociologi ed esperti di comunicazione. Il fumetto nero italiano nasce proprio con Diabolik, il cui formato tascabile con poche vignette per ogni pagina era perfetto per la lettura in treno. Il personaggio di Diabolik ha anche dato vita ad una serie di epigoni, pubblicati nel caratteristico formato libretto tascabile.

La casa editrice Astorina

La casa editrice Astorina, fondata da Angela Giussani, non pubblica solo Diabolik, ma anche altri personaggi come Eva Kant, la compagna di Diabolik, e Ginko, l’ispettore della polizia che cerca di catturare Diabolik. La casa editrice Astorina, negli anni ’60 e ’70, è una delle piu’ importanti case editrici italiane di fumetti, pubblicando non solo Diabolik, ma anche altre serie come Kriminal, Satanik, e Sadik.

Le sorelle Giussani

Le sorelle Angela e Luciana Giussani erano due donne della borghesia milanese con un enorme talento creativo. Luciana si unisce alla sorella in seguito alla creazione di Diabolik, ed entrambe le sorelle si dedicano alla stesura delle storie del celebre personaggio del fumetto italiano.

Le trasposizioni cinematografiche

Diabolik ha avuto tre trasposizioni cinematografiche. La prima, nel 1968, diretta dal regista Mario Bava. La seconda, nel 2021, diretta dai Manetti Bros. cui è seguito un sequel nel 2022 realizzato dagli stessi autori.

Il merchandising

Diabolik ha generato un vasto merchandising, tra cui figurine, magliette, tazze, e tanto altro ancora. Dal 1962 ha venduto quasi 150 milioni di copie.

La figura di Diabolik

Diabolik è un personaggio che ha segnato la storia del fumetto italiano, e non solo. Il suo successo è dovuto al fatto che rappresenta l’eroe negativo, un personaggio che non risponde ai canoni del bene e del male, ma che riesce a conquistare il pubblico grazie alla sua astuzia e al suo fascino.

Il contributo di Milano alla cultura italiana

Milano ha contribuito in maniera significativa alla cultura italiana, e la creazione di Diabolik ne è un perfetto esempio. La città ha dato i natali ad una donna straordinaria come Angela Giussani, che ha dimostrato di avere un grande talento creativo, fondando una casa editrice tutta sua che ha dato vita ad uno dei personaggi più amati del fumetto italiano.

Articolo aggiornato il 15/7/2023

659

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

659
Back to top button