Archivio

Milano: una nuova vita per gli alberi abbattuti dal nubifragio

640

Gli alberi abbattuti a Milano durante il nubifragio dello scorso 25 luglio avranno una nuova vita. Infatti, il Comune ha deciso di promuovere il riutilizzo del legno delle piante cadute attraverso con un bando diretto alle imprese locali.

Parte del legno, inoltre, sarà regalata agli agricoltori, mentre alcuni alberi potrebbero diventare opere d’arte.

Il nubifragio del 25 luglio: oltre 5.000 gli alberi abbattuti

Il nubifragio del 25 luglio scorso, un evento che ha profondamente scosso i cittadini milanesi, ha causato ingenti danni in tutta la città. Le raffiche di vento e le forti piogge, infatti, hanno colpito con violenza soprattutto il verde pubblico. Secondo le stime, infatti, il maltempo avrebbe abbattuto un totale di circa 5.000 alberi.
La perdita di una così ampia fetta di vegetazione è stata una ferita profonda per la città, che conta complessivamente mezzo milione di alberi, metà dei quali gestiti direttamente dal Comune.

Milano, però, presto tornerà ad essere verde e rigogliosa come un tempo. Infatti, il sindaco Beppe Sala ha assicurato che tutti gli alberi caduti saranno ripiantati. Questo sarà possibile grazie all’aiuto di esperti, che valuteranno le specie più resistenti e compatibili con il terreno e le condizioni climatiche attuali.

Un virtuoso esempio di economia circolare: un bando per riutilizzare il legno degli alberi caduti

Oltre alla promessa di ripiantare gli alberi abbattuti dal nubifragio, l’amministrazione comunale di Milano ha deciso di dare loro una seconda vita. Infatti, in un’ottica di economia circolare, il Comune ha lanciato un bando per il riutilizzo del legno recuperato dalle piante cadute. L’obiettivo è quello di evitare lo spreco, trasformando questa risorsa preziosa anziché considerarla un rifiuto.

Il bando per il riutilizzo del legno degli alberi caduti rappresenta anche un’opportunità per l’economia locale. Infatti, il Comune di Milano prevede di coinvolgere le aziende del settore del legno, i mobilifici, le cartiere e le associazioni di categoria. Queste realtà potranno beneficiare del legname, utilizzandolo per le proprie attività produttive e contribuendo così a ridurre l’impatto ambientale.

Nuova vita al legno: una risorsa per gli agricoltori e un simbolo della ripresa della città

Anche gli agricoltori locali si sono mostrati interessati al legno recuperato. Per questo, il Comune di Milano ha deciso di donare loro una parte degli alberi abbattuti, in modo da andare incontro alle loro richieste e, al tempo stesso, valorizzare questa preziosa risorsa.

Milano, inoltre, ha deciso di sfruttare gli alberi abbattuti per alcuni progetti creativi. Ad esempio, si sta valutando di mantenerne alcuni all’interno dei parchi, trasformandoli in opere d’arte. Questa iniziativa coinvolgerà diversi artisti e designer, che daranno nuova vita agli alberi caduti, trasformandoli in un simbolo di ripresa per la città dopo il violento nubifragio di luglio.

640

Related Articles

640
Back to top button