Volo sotto quota Catania-Milano: pilota e passeggeri gli salvano la vita

656

Un anziano si sente male a bordo, pilota e passeggeri lo salvano volando a bassa quota nel tratto Catania-Milano

 

volo di emergenza sotto quota tratto Catania-Milano
Volo sotto quota Catania-Milano: pilota e passeggeri gli salvano la vita (Google)

Volo sotto quota per il tratto Catania-Milano. Un anziano passeggero doveva fare una visita medica al Policlinico di Milano, ma si sente male durante il viaggio. A soccorrerlo due passeggeri medici e il pilota. Il volo è stato pericoloso per via della decisione d’emergenza.

Il signor Francesco aveva gravi problemi di pressione, così il pilota ha preso in mano la situazione decidendo di sorvolare l’Italia a soli 4000 metri di altitudine. L’anziano era atteso sulla pista di Linate dall’ambulanza: l’avrebbero poi portato direttamente al Policlinico per la visita medica prenotata.

Le cose hanno preso una piega sbagliata: il passeggero ha iniziato a sentirsi male durante il volo Z 1729 dell’Alitalia. Era salito a bordo con la bombola d’ossigeno, ma lo strumento non è bastato. La pressione si è sbilanciata troppo e ha rischiato di ucciderlo poco dopo il decollo.

La situazione si è stabilizzata quando sono entrati in gioco i due passeggeri medici: si sono presi le loro responsabilità soccorrendo rapidamente l’anziano. Proprio i problemi di pressione hanno preoccupato il pilota: ciò ha spinto alla decisione di viaggiare a bassa quota, concordata poi dai medici. L’aereo per tutto il tratto Catania-Milano ha viaggiato sotto i limiti di quota minima consentiti: fino a sorvolare appena la città di Milano.

Il viaggio di emergenza si è concluso con i ringraziamenti dei passeggeri rimasti in silenzio per tutto il tempo: nessuno si è lamentato. L’anziano passeggero è stato salvato grazie alla forza dell’unione: un intervento da applausi. Nonostante le condizioni climatiche preoccupanti sulla Lombardia, il volo non ha incontrato turbolenze.

Alcune persone a bordo hanno poi raccontato di aver vissuto con ansia tutto il tragitto: erano preoccupati per la decisione di volare ad una quota così bassa. Erano angosciati per la persona malata: si era pensato al peggio.

I medici per fortuna sono rimasti con il paziente tutto il tempo: non l’hanno lasciato un attimo. Grazie alla manovra del pilota la pressione dell’anziano si è ristabilita e ha permesso all’equipaggio di atterrare in orario ed in sicurezza.

L’assistenza medica è salita a bordo con la sedia a rotelle e, dopo un breve controllo, ha portato l’anziano al Policlinico. L’impresa eroica si è conclusa nel migliore dei modi: l’uomo adesso è tornato a casa con la moglie.

656

Related Articles

656
Back to top button