Stazione di Milano Centrale, storia della più importante stazione milanese

37

Seconda in Italia per dimensioni, la stazione di Milano Centrale è un vero e proprio crocevia di persone.

Stazione di Milano Centrale, qualche numero

La Stazione di Milano Centrale accoglie ogni giorno circa seicento treni e due linee della metropolitana, il prossimo Passante Ferroviario e svariate linee di autobus e tram di superficie.

Con un passaggio di circa 320 mila persone al giorno Milano Centrale si trova nel cuore della città, sia come posizione che come accessibilità a tutti i servizi.

Alcuni cenni storici

Fino al 1850 a Milano erano presenti due stazioni, Porta Nuova e Porta Tosa dirette rispettivamente a Monza e a Venezia.

Negli anni successivi, tra il 1885 e il 91 la linea complessiva venne dotata di una circonvallazione. Purtroppo, però, non si rivelò sufficiente a gestire il crescente traffico della città.

Il 15 gennaio 1906 venne indetto un concorso pubblico per la costruzione di una nuova stazione cittadina; il concorso fu vinto da Ulisse Stacchini e venne iniziata la costruzione dell’attuale opera monumentale.

La stazione di Milano Centrale sarebbe stata finalmente inaugurata nel maggio de 1931 dopo svariate modifiche stilistiche e del progetto originario.

Negli anni ’40 e ’50, al fine di risolvere alcune questioni pratiche inerenti alle posizioni delle biglietterie e dei binari, si svolsero alcuni lavori di manutenzione e modifica che avrebbero portato la stazione ad assumere il volto oggi noto.

All’inizio degli anni ’90 sarebbero stati inseriti anche i box commerciali.

I lavori di riqualificazione

Dall’estate del 2005 la Stazione di Milano Centrale fu oggetto di importanti lavori di riqualificazione. Stile, elementi decorativi e tratte vennero modificati. 

Al 2010 i lavori di riqualificazione iniziati terminarono lasciando comunque la stazione con alcune criticità logistiche.

Nonostante questo la Stazione di Milano Centrale rimane una delle più grandi e funzionali stazioni d’Italia.

37

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

37
Back to top button