Atm Milano: tutti i mezzi saranno elettrici nel 2030

489

Vento di rinnovamenti per ATM Milano. L’azienda di trasporti milanese, da ottant’anni al servizio della mobilità pubblica, punta ad una flotta totalmente elettrica per il 2030.

L’impegno di ATM Milano sarà quello di investire, a partire dal 2018, due miliardi di euro. Un impegno gravoso ma necessario. Se ad oggi, infatti, va detto che il 70% del servizio viaggia sotto linea aerea (metropolitana, filobus..) il restante 30% è ancora a gasolio. Sarebbe diesel il 97% dei pullman in circolazione nel capoluogo lombardo, con il conseguente consumo annuo superiore ai trenta milioni di litri di gasolio.

Tram storico ATM
Tram storico ATM Milano

ATM è tuttavia in grado di assorbire queste emissioni. Le parole del Presidente Luca Bianchi, e del Direttore Arrigo Giana saranno sicuramente giunte all’orecchio del Sindaco Sala. Tutti e tre regolarmente presenti al vertice Parigino “Together 4 Climate”. I rappresentanti dell’azienda di proprietà del Comune di Milano annunciano:

“Una novità di pensiero e azione. Un momento storico: l’azienda non comprerà mai più autobus totalmente diesel.”

Non scioglie tuttavia il suo riserbo il Sindaco di Milano Giuseppe Sala. La sensazione è che la gara d’appalto, vinta da ATM a Copenaghen, abbia infastidito il Primo Cittadino. Per quanto il Presidente Bianchi veda quella danese come la possibilità di acquisire un nuovo Know How: l’appalto consiste infatti nella gestione di una linea metropolitana completamente automatica. Secondo il Sindaco Sala, tuttavia, la concentrazione di ATM dovrebbe essere focalizzata sulle esigenze dei milanesi. Attesa proprio in questo periodo una decisone sulla proroga del servizio offerto. Entro la fine di gennaio sarà nota la scelta del Sindaco Sala il cui pensiero sarà certamente rivolto ai cittadini, meritevoli dell’efficienza garantita da ATM in questi anni.

Non rimane ad aspettare l’azienda milanese. Dal 2020 solo il 60% dei pullman sarà diesel. Nel 2028 già il 20% dei mezzi di superficie sarà ibrido ed il restante 80 full-electric. Fino ad una flotta totalmente elettrica nel 2030. Questo il progetto presentato dai dirigenti ATM. Un progetto certamente apprezzabile. Confortante come ad oggi molte delle aziende maggiormente in salute concentrino tanto la loro attenzione sull’ecosostenibilità. Quello milanese ne è un esempio importante.

489

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

489
Back to top button