Home Slider HP Preservativi gratis in biblioteca a Milano: tutte le informazioni

Preservativi gratis in biblioteca a Milano: tutte le informazioni

952
SHARE
Preservativi gratis in biblioteca a Milano: tutte le informazioni
Preservativi gratis in biblioteca a Milano: tutte le informazioni

Verranno distribuiti preservativi gratis in biblioteca a Milano. La decisione è di Simone Zambelli, presidente del Municipio 8.

Prendimi

A partire da questo ottobre verranno distribuiti preservativi gratis in biblioteca a Milano . Si comincia dal Municipio 8, ma la sperimentazione è destinata ad allargarsi a tutta la città. La campagna Prendimi prevede anche la distribuzione di opuscoli informativi per sensibilizzare sulla prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili e l’utilizzo responsabile dei metodi contraccettivi. L’iniziativa è di Simone Zambelli (ex di Sel ora Milano progressista), presidente del Municipio 8.

Perché le biblioteche?

Essendo le biblioteche luoghi molto frequentati dai giovani, Zambelli ha deciso di focalizzare l’azione di prevenzione su questo tipo di strutture. È proprio tra i giovani che negli ultimi anni continua ad aumentare il rischio di contrarre Hiv a causa del sesso non protetto. Già nel 2014 il leghista Fabrizio Cecchetti propose alla regione Lombardia la distribuzione gratuita di profilattici in scuole e discoteche.

 

Le prescelte sono Accursio e Gallaratese

Zambelli vuole cominciare dalle biblioteche di piazzale Accursio e Gallaratese (via Quarenghi). I preservativi verranno collocati in appositi dispenser, e il materiale divulgativo messo a disposizione sarà curato da esperti del settore sociosanitario. Si è già alla ricerca di sponsor interessati a prendere parte alla campagna di sensibilizzazione, che partirà a ottobre 2018. In questo modo non graveranno costi sull’amministrazione.

 

La polemica di Bocci e Gallera

L’idea di Zambelli di distribuire preservativi gratis in biblioteca a Milano nasce in seguito ad una polemica avvenuta in Regione. In particolare, parliamo della proposta di contraccezione gratuita per gli under 24, emendamento di Paola Bocci (Partito Democratico). Il provvedimento era stato approvato lo scorso 31 luglio, per poi essere bloccato da Giulio Gallera (Forza Italia).

In realtà la polemica verteva sul testo dell’ordine del giorno più che sul suo contenuto. L’approvazione del provvedimento avrebbe di fatto obbligato la giunta a prendere l’impegno. L’assessore regionale al welfare Gallera ha dichiarato che a seconda della disponibilità di bilancio verrà presa una decisione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here