Home Slider HP Traffico a Milano: in arrivo soluzioni per migliorarlo!

Traffico a Milano: in arrivo soluzioni per migliorarlo!

862
SHARE
Traffico a Milano: in arrivo soluzioni per migliorarlo!
Traffico a Milano: in arrivo soluzioni per migliorarlo!

Tante idee per migliorare il traffico a Milano: creazione di tante nuove piazze e 300 nuovi alberi!

Si sa, il traffico a Milano è un problema. Per questo motivo è al vaglio della Soprintendenza un progetto di urbanizzazione volto a migliorarlo. In che modo? Creando tre piazze totalmente nuove, riqualificandone nove già esistenti. In tutto sarebbero 50 mila metri quadri in più di aree pedonali e 300 alberi nuovi.

Cosa accadrà?

Piazza Sant’Agostino verrà riqualificata e l’intervento salverà una cinquantina di posti auto e porterà alla piantumazione di ottanta nuovi alberi. Nel giorni di mercato una ventina di bancarelle traslocheranno su viale Papiniano. Il cantiere dovrebbe aprire entro la fine del 2018 e rimanere attivo per 490 giorni, circa un anno e mezzo.

Il piano quinquennale di Arredo Urbano è stato studiato minuziosamente e questo è ciò che ne è uscito fuori: cinque nuove piazze più 20 riqualificazioni di piazze esistenti e un patrimonio di 225 mila metri quadrati in più di aree pedonali in centro.

Anche la periferia gioverà di questo nuovo assetto. Da Rimembranze di Lambrate, dove tra gli alberi trovano posto tavoli da ping pong e cassoni per le coltivazioni, a piazza San Luigi che sarà riconsegnata ai cittadini pedonalizzata nel 2020. Piazzale Archinto verrà abbellito con tanti nuovi alberi e piazza delle Arti avrà spazi pedonali che occuperanno un’area di 10 metri quadri.

Novità assoluta è la rimozione del cantiere in San Babila: dopo due anni i lavori per il parcheggio interrato di via Borgogna verrà sospeso e l’area verrà riconsegnata ai cittadini. Per liberarla e ripristinarla ha un costo di 85 mila euro: 50 mila a carico dell’amministrazione, il resto diviso tra la società BBB e il condominio di via Cino del Duca 4.

Funzionerà? Noi speriamo di sì perché il traffico a Milano è sempre meno sostenibile. Inoltre potremo respirare aria migliore grazie a tutte le nuove aree verdi che nasceranno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here