Home Arte La ca’ di ciapp: Palazzo Castiglioni e le due statue sfrontate, meraviglie...

La ca’ di ciapp: Palazzo Castiglioni e le due statue sfrontate, meraviglie della città di cui ci parla la nostra House Hunter Laura Polesinanti

231
SHARE

La ca’ di ciapp: Palazzo Castiglioni e le due statue sfrontate, meraviglie della città di cui ci parla la nostra House Hunter Laura Polesinanti

Palazzo Castiglioni si trova in c.so Venezia 47 ed è la sede dell’Unione Confcommercio di Milano, Lodi, Monza e Brianza. E’stato progettato da Giuseppe Sommaruga nei primi anni del ‘900. Ne era proprietario Ermenegildo Castiglioni Marazzi, nipote adottivo ed erede del Castiglioni che nell’800 aveva fatto fortuna nel commercio. Fu proprio con parte dell’eredità che Ermenegildo fece costruire il palazzo a lui intitolato. L’architetto Sommaruga aveva ricevuto disposizione di realizzare un edificio che si distinguesse dalle altre case e che rivelasse la grande ricchezza del proprietario. La facciata su c.so Venezia è ricca di ornamenti attorno alle finestre. Salta all’occhio l’asimmetria dovuta alla presenza di un solo balcone a un lato della facciata. Era innovativa anche la distribuzione degli spazi interni. Dopo i numerosi restauri, ai giorni nostri è rimasta solo la Sala dei Pavoni con tappezzeria e stucchi originali. Palazzo Castiglioni è oggi considerato uno dei capolavori del Liberty italiano. La bellezza del nuovo stile architettonico, però, fu offuscata dalle due statue che accoglievano i visitatori all’ingresso principale. Le sculture di Ernesto Bazzaro raffiguravano due donne con le sinuosità in vista, evidentemente troppo in vista, in particolare quelle posteriori. E così la grandiosità sperata da Ermenegildo Castiglioni divenne oggetto di sarcastico scherno: il palazzo fu soprannominato Ca’ di Ciapp, la casa delle chiappe. L’architetto Sommaruga provò a mitigare l’effetto scandaloso delle due statue, spiegando che raffiguravano la Pace e l’Industria. Ma di chiappe si continuò a parlare.  E così Pace e Industria nel 1914 furono sostituite con decorazioni floreali e trasferite in un altro palazzo, questa volta più defilate, all’ingresso laterale. Il palazzo si trova in via Buonarroti 48 e fu progettato dallo stesso Sommaruga per l’ingegner Luigi Faccanoni. Nel 1919 fu acquistato dall’imprenditore dell’automobile Nicola Romeo, ideatore dell’Alfa Romeo. Villa Romeo Faccanoni, con Pace e Industria finalmente riabilitate, oggi ospita la Clinica Columbus.

 

A cura di Laura Polesinanti, House Hunter ed intermediaria immobiliare