Home Articoli HP Stadio San Siro, l’Inter d’accordo con il Milan per la demolizione, ma...

Stadio San Siro, l’Inter d’accordo con il Milan per la demolizione, ma il Comune e i cittadini sono titubanti

207
SHARE

Novità per il futuro dello stadio San Siro: sarà abbattuto o ristrutturato? Potrebbe esserci un referendum

Novità sul fronte del futuro dello stadio San Siro.
Come riportato alcuni giorni fa da RepubblicaInter e Milan, i due club meneghini, sarebbero intenzionati a demolire lo stadio Meazza per costruire un nuovo stadio.
Sarebbe già stata fissata anche una potenziale data per l’inaugurazione della nuova struttura, in programma per il 2023.
Le due società avrebbero raggiunto l’accordo sulla gestione condivisa del nuovo impianto. Manca all’appello solo la decisione ufficiale da comunicare al Comune di Milano.
Il Milan ha già appoggiato l’idea di un nuovo stadio e anche l’Inter si è detta favorevole a procedere alla demolizione dell’impianto varato nel 1926 dal presidente rossonero PieroPirelli e intitolato a Giuseppe Meazza nel 1980, per costruire un nuovo stadio a poche centinaia di metri di distanza.
Il Sindaco Beppe Sala è in attesa di visionare il progetto delle due società, ma preferirebbe che lo stadio venisse ristrutturato e riqualificato, ma non demolito.
Infatti, come ha spiegato Sala, il Comune non dovrà lucrare sul nuovo stadio, ma nemmeno perderci in termini economici.
Nel frattempo, si starebbe anche pensando di indire un referendum per far decidere ai cittadini se demolire o meno lo Stadio San Siro. Per la validità del referendum bisognerà raggiungere le 15mila firme.
Secondo il progetto preliminare, Inter e Milan si farebbero carico dei costi di demolizione con un investimento previsto di 600 milioni di euro.
Il nuovo stadio dovrebbe essere costruito nell’area comunale degli attuali parcheggi con una copertura totale e una visuale ravvicinata rispetto agli attuali tre anelli da 800mila posti. Infatti, il nuovo impianto dovrebbe avere una capienza di 60mila posti.
Inoltre, il prato e il primo anello dovrebbero essere interrati in modo da limitare disagi per il quartiere.
Nei giorni scorsi alcuni esponenti delle due società hanno visionato i due stadi che ispireranno il nuovo stadio milanese, ovvero il Mercedes Benz di Atlanta e il MetLife di New York.
Infine, i diritti sul nome dello stadio porterebbero nelle casse di Inter e Milan 25 milioni di euro l’anno, soldi che incasserebbero dallo sponsor che deciderà di dare il proprio nome al nuovo stadio.
Dunque, si dovrà attendere fino a a maggio per conoscere la decisione definitiva circa il futuro dello stadio San Siro.
(Foto tratta da Panorama)