Home Ambiente Qualità del clima, la Lombardia è maglia nera: Milano solo 96esima, Pavia...

Qualità del clima, la Lombardia è maglia nera: Milano solo 96esima, Pavia ultima in classifica

525
SHARE

Qualità del clima, la Lombardia bocciata dal Sole 24 Ore: Milano è solo al 96esimo posto

Cattive notizie sul fronte della qualità del clima, la Lombardia risulta essere una delle peggiori regioni italiane da questo punto di vista secondo i dati che prendono in considerazione gli ultimi dieci anni.
Questo è il quadro che emerge dalla classifica stilata per il Sole 24 Ore, che ha rilevato il benessere climatico nei 107 capoluoghi d’Italia attraverso 10 indicatori che hanno rilevato le performance meteorologiche dal 2008 al 2018.
Il primo posto della classifica se lo è aggiudicato la provincia di Imperia con 799.1 punti, seguita da Catania e Pescara. La prima provincia lombarda ad apparire in classifica è Sondrio, che con 505.1 punti si piazza all’82esimo posto, mentre la seconda città della nostra regione è Varese, in 85esima posizione, e la terza è Brescia, 88esima, seguita da Lecco all’89esimo posto.
Gli altri capoluoghi di provincia, invece, superano tutti la 90esima posizione, guadagnandosi la parte bassa della classifica.
Nello specifico, Piacenza si piazza al 93esimo posto, Monza al 95esimo, Mantova al 97esimo, Bergamo al 98esimo, Como al 99esimo, Cremona al 102esimo, Lodi al 104esimo e Pavia, fanalino di coda, al 107esimo, in ultima posizione.
Milano si piazza al 96esimo posto ed è l’ultima tra le grandi metropoli italiane in classifica.
Lo studio ha rivelato che il clima ha una forte influenza sulla qualità e sullo stile di vita delle persone che abitano in un territorio e questa classifica ha fotografato una situazione ben definita: le coste battono le zone interne e, in linea di massima, il Sud e le Isole battono il Centro Nord, anche se a conquistare la vetta è stata Imperia.
Infatti, a fare la differenza è il clima marino che ha penalizzato le città della Pianura Padana, caratterizzata sia d’estate che d’inverno da un clima continentale. Proprio per questo la ricerca prende in considerazione l’umidità, il caldo e i picchi di calore, e gli eventi estremi, tra cui le sempre più frequenti bombe d’acqua e altri fenomeni straordinari.
Dunque, un risultato non confortante per la Lombardia, che segue il recente rapporto di Legambiente “Mal’aria”, secondo cui il capoluogo lombardo risulta essere la sesta città più inquinata d’Italia, a causa della cappa di smog che soffoca tutta la Pianura Padana.