Home Articoli HP Milano, il collegamento tra Lorenteggio e Ronchetto sul Naviglio si farà: lanciato...

Milano, il collegamento tra Lorenteggio e Ronchetto sul Naviglio si farà: lanciato il concorso per il progetto

558
SHARE

Milano, il collegamento tra Lorenteggio e Ronchetto sul Naviglio si farà: il Comune ha lanciato il bando di concorso per il progetto

Tra le opere che rappresenteranno il futuro di Milano, il collegamento tra Lorenteggio e Ronchetto sul Naviglio sarà una delle più innovative del capoluogo lombardo.
Il Comune di Milano e M4 S.p.A. hanno lanciato il concorso internazionale di progettazione “ATTRA/VERSO San Cristoforo”. Infatti, il progetto dovrà essere in grado di collegare Lorenteggio e Ronchetto sul Naviglio, portando ad entrambi i quartieri benefici legati all’apertura della stazione San Cristoforo della M4.
Nello specifico, il bando è rivolto ad architetti e ingegneri, i quali potranno partecipare singolarmente o in gruppo, e richiede di realizzare il progetto di fattibilità tecnica.
Per realizzare la passerella ciclopedonale di collegamento tra i quartieri Lorenteggio e Ronchetto sul Naviglio, che si estenderà dal confine nord dell’area verde di piazza Tirana all’hub intermodale Ronchetto, il progetto dovrà comprendere tutte le rampe e i collegamenti verticali, il sistema di illuminazione e dei parapetti, l’ingresso al sottopasso della stazione M4 e la connessione pedonale tra questo e il piano campagna.
Inoltre, il piano dovrà contemplare la realizzazione dell’hub intermodale nell’area situata tra via Lodovico il Moro via Guido Martinelli e il collegamento ciclopedonale a raso tra via Martinelli ed il confine sud della futura area di interscambio, a ridosso della viabilità di progetto Enna-Chiodi.
Nel caso in cui venisse valutata la necessità di procedere con lo sviluppo progettuale delle diverse operazioni, l’incarico sarà affidato al vincitore del concorso dalla società concessionaria M4 S.p.A. e dal Comune.
Le diverse proposte che parteciperanno al concorso dovranno tenere conto dei ristretti tempi di lavorazione. Infatti, il progetto selezionato dovrà dimostrare la compatibilità tra i tempi di realizzazione della passerella e quelli per l’apertura della stazione metropolitana M4 di San Cristoforo, prevista per il 2023. Quindi, al massimo, saranno 18 i mesi in cui si potranno completare i lavori.
Il costo complessivo delle diverse opere è di 13 milioni e 947mila euro, di cui 12 milioni saranno destinati alla passerella ciclopedonale, mentre la parte restante servirà per gli altri due interventi che saranno a carico del Comune.
La procedura di concorso si svolgerà attraverso la piattaforma telematica Concorrimi.it e la scadenza per la presentazione dei progetti è fissata per il 3 aprile 2019.
Saranno sei i criteri di valutazione per la selezione della proposta vincitrice, ovvero la qualità urbana, funzionale, ambientale, architettonica, fattibilità e durabilità. La commissione giudicatrice sarà composta da 5 esperti di diverse aree e specializzazioni, tra cui un architetto, un paesaggista, un pianificatore territoriale, un ingegnere civile e un ingegnere ambientale.
I diversi progetti verranno presentati alla Commissione in forma anonima, in modo da garantire totale imparzialità.
Il vincitore del concorso riceverà un premio di 40mila euro, mentre il secondo e il terzo classificato riceveranno, rispettivamente, un premio di 13mila e 10mila euro. Gli altri sette partecipanti, invece, riceveranno un rimborso spese di 5mila euro.
Tutti i premi e i rimborsi spese saranno a carico del progetto M4.
(Foto tratta da mobilita.org)