Home Arte Arriva a Milano la mostra di Ingres, l’erede di Raffaello

Arriva a Milano la mostra di Ingres, l’erede di Raffaello

95
SHARE

Arriva a Milano la mostra di Ingres: l’esposizione è visitabile a Palazzo Reale dal 12 marzo al 23 giugno prossimo

A partire da oggi, martedì 12 marzo, apre a Milano la mostra di Ingres, uno dei più grandi esponenti del Neoclassicismo europeo.
L’esposizione sarà ospitata nelle sale di Palazzo Reale e sarà visitabile fino al 23 giugno prossimo.
La mostra, dal titolo “Jean Auguste Dominique Ingres e la vita artistica al tempo di Napoleone”, promossa dal Comune e prodotta da Palazzo Reale e da Civita mostre e musei, è curata da Florence Viguier – Dutheil, conservatore capo del patrimonio e direttrice del Musée Ingres di Montauban.
In esposizione ci sono più di 150 opere, di cui più di 60 sono dipinti e disegni del grande artista francese, riunite grazie a prestiti internazionali da alcune delle più grandi collezioni di tutto il mondo, ma anche da grandi musei italiani e collezioni private.
Erede di Raffaello e precursore di PicassoIngres, amante delle atmosfere esotiche, seppe coniugare la morbidezza del disegno con gli equilibri cromatici creando opere di estrema eleganza e raffinatezza.
L’artista francese soggiornò in Italia, prima a Roma e poi a Firenze, dove riuscì a confrontarsi con la pittura del Rinascimento Italiano e con la cultura del nostro Paese, stringendo amicizia con il musicista Nicolò Paganini e lo scultore Lorenzo Bartolini.
Il percorso espositivo è suddiviso in diverse sezioni. La prima parte è dedicata all’invenzione del nuovo linguaggio figurativo tra l’Ancien Regime e la Rivoluzione Francese. Protagonisti delle altre sezioni sono la campagna d’Italia e Napoleone con alcuni famosi ritratti tra cui quelli di Appiani.
Inoltre, una sala è riservata alla figura di Giovanni Battista Sommariva, che ospiterà il suo ritratto dipinto da Pierre Paul Prud’hon e la Maddalena penitente di Canova.
Fiore all’occhiello della mostra è il ritratto di Napoleone in costume sacro.
Le opere di Ingres sono messe a confronto con quelle di altri pittori e pittrici tra cui Antonio CanovaJacques Louis David ed Elisabeth Vigée Le Brun, una della artiste simbolo dell’emancipazione femminile del mondo dell’arte nel Settecento.
La mostra sarà visitabile il lunedì dalle ore 14:30 alle 19:30; martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle 9:30 alle 19:30, mentre il giovedì e il sabato resterà aperta al pubblico dalle 9:30 alle 22:30.
Il costo del biglietto d’ingresso è di 14 euro (open 16 euro) . Il prezzo del biglietto ridotto è di 12 euro ed è riservato agli Under 26, agli Over 65, ai disabili, ai gruppi di almeno 15 persone e ai tesserati FAI e Touring Club.
Ci saranno anche biglietti ridotti da 6 e 10 euro, riservato rispettivamente alle scolaresche di ogni ordine e grado e ai tesserati Abbonamento Musei Lombardia, soci Orticola e abbonati annuali Atm.
L’ingresso è gratuito per i bambini fino ai 6 anni di età.
Dunque, la mostra di Ingres rappresenta un appuntamento imperdibile per tutti gli amanti dell’arte.
(Foto tratta da arte.go.it)