Home Articoli HP Tortelli milanesi, i tradizionali dolcetti fritti del Carnevale

Tortelli milanesi, i tradizionali dolcetti fritti del Carnevale

176
SHARE

Tortelli milanesi, i golosi dolcetti fritti che si preparano per il Carnevale Ambrosiano

Tra i diversi dolci tipici preparati durante il Carnevale Ambrosiano, spiccano, tra tutti, i tortelli milanesi.
Infatti, oltre alle caramelle, ai cioccolatini e alle classiche chiacchiere cotte al forno, a Milano si preparano anche questi dolcetti fritti.
Questa usanza deriva dal fatto che, un tempo, nei mesi di gennaio e febbraio, la natura e le pratiche agricole prevedevano la macellazione dei maiali, il che portava a una grande abbondanza di grasso di suino o strutto, uno dei prodotti ideali per friggere i dolci.
Così nascono i tortelli milanesi che si preparano con lo stesso impasto delle chiacchiere, ma dalla forma tondeggiante, in modo tale da accogliere la farcitura di crema pasticcera, crema  chantilly o di crema al cioccolato.

La ricetta

Per preparare i tortelli milanesi occorrono i seguenti ingredienti:
– 100 gr. di burro;
– 100 gr. di zucchero;
– 250 ml. di latte;
– 300 gr. di farina;
– una bustina di vanillina;
– la buccia grattugiata di un limone;
– 8 uova intere;
– 2 tuorli;
– 1/2 bustina di lievito;
– un pizzico di sale.

Preparazione

Per prima cosa prendiamo un tegame e versiamo il latte, il burro tagliato a cubetti, lo zucchero, la vanillina, il sale e la scorza di limone grattugiata. Portiamo ad ebollizione il composto mescolando con un cucchiaio di legno fin quando non raggiunge il bollore. A questo punto, togliamo il tegame dal fuoco e versiamo la farina setacciata con il lievito. Dopodiché mescoliamo energicamente fino ad amalgamare bene gli ingredienti e ottenere un panetto compatto.
Poi rimettiamo il tegame sul fuoco basso e mescoliamo per un paio di minuti fin quando apparirà sul fondo una patina biancastra. A questo punto, trasferiamo il composto in una ciotola e lasciamolo intiepidire. Una volta tiepido, aggiungiamo al composto un uovo alla volta e mescoliamo per bene fin quando l’uovo non si sarà completamente assorbito e proseguire così con le altre uova. Alla fine dovremo ottenere un composto fluido, ma non liquido.
Ora possiamo prendere un tegame dai bordi alti, versiamo l’olio di semi e portiamolo a una temperatura calda, ma non bollente, sui 170/180 gradi. Quando l’olio sarà pronto preleviamo con un cucchiaio un quantitativo di impasto del volume di una noce e, aiutandoci con un altro cucchiaio, facciamo scivolare l’impasto nell’olio e giriamolo dopo 5 secondi per farlo dorare e gonfiare in modo uniforme su tutta la superficie. Dopodiché, una volta cotto, preleviamo il tortello con una schiumarola e adagiamolo su un foglio di carta assorbente da cucina per eliminare l’olio in eccesso.
Infine, prima di servire, facciamo rotolare i tortelli nello zucchero semolato oppure farciamoli con crema pasticcera, chantilly o crema al cioccolato.
(Foto tratta da Turismo)