Home Articoli HP Al via i lavori per il Nido Verticale, la nuova torre ecosostenibile...

Al via i lavori per il Nido Verticale, la nuova torre ecosostenibile di UnipolSai

893
SHARE

Al via i lavori per il Nido Verticale, la nuova torre ecosostenibile di UnipolSai: sorgerà in zona Porta Nuova

Sono ufficialmente iniziati i lavori per la costruzione del Nido Verticale, la nuova torre ecosostenibile di UnipolSai.
La struttura, progettata dall’architetto Mario Cucinella, verrà realizzata nel quartiere di Porta Nuova.
Dopo la torre Unicredit, alta 231 metri, questa zona di Milano si prepara ad accogliere il nuovo grattacielo della nota compagnia assicurativa, che cambierà lo skyline della città.
La torre UnipolSai sarà il connubio perfetto tra bellezza e sostenibilità con i suoi 125 metri di altezza.
L’edificio si svilupperà su un’area di 3.300 metri quadrati e verrà costruito con diverso materiali, tra cui legno, metallo e vetro.
Secondo il progetto ci saranno dei pilastri curvilinei in legno che convergeranno in un punto per formare un nido verticale dalla struttura romboidale sulle pareti.
L’ingresso della torre si affaccerà sulla piazza pedonale, mentre l’atrio si troverà sotto l’imponente vela completamente rivestita di vetro.
All’interno dell’edificio ci saranno dei terrazzamenti di forma ellittica di diverse dimensioni che andranno ad affacciarsi su un lato del grattacielo. Qui, verranno ospitati uffici, aree comuni e piccoli giardini d’inverno.
Al piano terra, dopo aver varcato la soglia d’ingresso, si potrà accedere al bar e ad un auditorium. Dal primo piano in su, invece, sono previsti uffici, capaci di ospitare circa duemila dipendenti e sale riunioni a disposizione dei vertici
italiani della compagnia assicurativa.
Inoltre, sarà presente anche una terrazza panoramica dove si terranno eventi e mostre.
In cima al grattacielo, invece, ci sarà il cuore green della struttura con un giardino d’inverno, inserito all’interno di una sezione diagonale, che sarà in grado di regolare la temperatura interna dell’edificio senza sistemi di aerazione artificiali.
Tuttavia, lo scheletro del complesso sarà formato da un doppio strato, e nel mezzo sarà inserita una cavità che isolerà dal freddo invernale e mitigherà l’eccessivo calore estivo. Il consumo di risorse dell’edificio sarà ridotto al minimo grazie ai pannelli solari installati in diversi punti strategici della struttura e ai sistemi di raccolta dell’acqua piovana integrati in magnifici elementi di design.
La nuova torre UnipolSai sarà un vero e proprio polmone verde che metterà al centro del progetto la sostenibilità senza dimenticare l’innovazione e il design.
(Foto tratta da La Stampa)