Home Articoli HP In arrivo la chiusura dell’Aeroporto di Linate: ecco i motivi e le...

In arrivo la chiusura dell’Aeroporto di Linate: ecco i motivi e le conseguenze

2550
SHARE

A breve ci sarà la chiusura dell’Aeroporto di Linate: quali saranno le conseguenze per i viaggiatori?

E’ tempo di pianificare le vacanze, ma quest’anno i milanesi dovranno far fronte alla chiusura dell’Aeroporto di Linate.
Lo scalo milanese, infatti, resterà chiuso temporaneamente per tre mesi, dal 27 luglio al 27 ottobre, per il rifacimento della pista di ben 2.442 metri quadri.
Un’operazione necessaria che completa il restyling dell’aeroporto iniziato qualche anno fa.
Ma quali saranno le conseguenze di questa chiusura?
A subire i disagi più pesanti saranno, oltre che i viaggiatori, anche i lavoratori e tutto il personale. Di fatto, tutti i dipendenti dovranno spostarsi presso Malpensa, dove verranno smistati gli oltre 30mila voli previsti.
La prima fase dei lavori costerà 38,7 milioni di euro, e, in più, Sea ha destinato 15 milioni di euro a Malpensa per preparare l’altro scalo milanese ad accogliere i nuovi voli.
Inoltre, la chiusura di Linate porterà anche delle temporanee variazioni agli altri collegamenti come treni e autobus. Quindi, Trenord e le aziende che gestiscono i pullman di collegamento all’aeroporto dovranno notevolmente potenziare il servizio verso Malpensa. Anche la stazione Centrale e Cadorna saranno interessate dal potenziamento dei collegamenti, anche se c’è un dibattito in corso tra quale delle due stazioni ferroviarie verrà maggiormente coinvolta. La Sea, la società che gestisce i due hub, preferirebbe potenziare il servizio della stazione Centrale con un treno in partenza ogni quarto d’ora, mentre Trenord punta ad investire su Cadorna.
Un’altra questione importante riguarda le compagnie aeree che si servono abitualmente dello scalo di LinateEasyjet e Air Italy, due delle compagnie più importanti dell’aeroporto milanese, non hanno manifestato particolari problematiche in merito alla questione, in quanto, entrambe hanno annunciato che tutti i collegamenti nazionali ed internazionali verranno trasferiti al Terminal 2 di Malpensa. Alitalia, invece, ha deciso di posizionare un aeromobile Embraer 190 allo scalo bergamasco di Orio al Serio, e da lì effettuerà quattro collegamenti giornalieri con l’Aeroporto di Roma Fiumicino, rafforzando il servizio verso la Capitale.
Nel frattempo, non si fermeranno gli scavi per la realizzazione della nuova linea della metropolitana milanese M4, che collegherà l’Aeroporto di Linate con la stazione ferroviaria di San Cristoforo.
I passeggeri potranno percorrere la prima tappa, ossia la tratta che unirà Linate alla fermata Forlanini FS, solo dalla fine di gennaio del 2021, ma la M4 entrerà in funzione e sarà operativa dal 31 luglio 2023.
Dunque, Malpensa si sta preparando ad accogliere i voli “orfani” di Linate per cercare di limitare i disagi dei viaggiatori e dei turisti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here