Home Articoli HP Milano, nasce il primo pronto soccorso psicologico per le emergenze emotive

Milano, nasce il primo pronto soccorso psicologico per le emergenze emotive

585
SHARE

Milano, nasce il primo pronto soccorso psicologico: il nuovo ambulatorio accogliere i pazienti con emergenze emotive

Grande novità per la sanità meneghina: a Milano, nasce il primo pronto soccorso psicologico per le emergenze emotive.
L’innovativo progetto punta a dare una prima risposta al crescente disagio psicologico.
L’idea del Pronto Soccorso emotivo è nata da Alessandro Calderoni, psicologo e psicoterapeuta cognitivo – comportamentale laureatosi in Psicologia Clinica all’Università di Milano –  Bicocca.
Il progetto fa parte di uno dei cinque selezionati nell’ambito dell’Università del Crowdfounding, iniziativa lanciata dall’Università Milano – Bicocca sulla community “produzioni dal basso”, piattaforma sulla quale è possibile partecipare alla raccolta fondi dell’iniziativa.
L’obiettivo del Pronto soccorso psicologico è quello di offrire aiuto e sostegno in tempo reale grazie a un team di psicologi e psicoterapeuti.
Si partirà dal capoluogo lombardo, per poi replicare il modello in altre città italiane.
La struttura sarà un vero e proprio ambulatorio in cui ci si potrà recare anche senza appuntamento.
I costi del servizio saranno contenuti per gli Under 25 e per gli Over 65.
Ogni interventi avrà una durata di 30 minuti e ciascun paziente ha diritto ad un massimo di otto sedute, poi si passerà ad un percorso strutturato e personalizzato.
Il pronto soccorso psicologico si rivolge a tutti le persone maggiorenni che stanno vivendo episodi di ansia o depressione, mobbing, bullismo, crisi relazionali ed esistenziali, traumi e tutto ciò che può causare un malessere psicologico, per cui sono consapevoli di non avere gli strumenti giusti per gestire e risolvere la situazione in autonomia.
A giudicare dagli ultimi dati statistici si tratterà una platea molto ampia di utenti che potrebbero essere interessati al sevizio.
Infatti, il 14,8% degli italiani, circa 5,5 milioni di persone, che non hanno ancora avuto disturbi emotivi, hanno comunque un’elevata probabilità di manifestare sintomo di ansia e di depressione nel breve e medio termine.
Tuttavia, solo il 25% di coloro che ne avrebbero bisogno riceve un trattamento, mentre solamente te il 10% dei pazienti riceve una cura adeguata ed efficace.
Dunque, Milano si conferma all’avanguardia anche nel settore sanitario con questo ambizioso progetto pilota che verrà esportato nel resto d’Italia.
(Foto tratta da AISF)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here