Home Articoli HP Milano, la riapertura dei Navigli solo con i fondi UE: si aspettano...

Milano, la riapertura dei Navigli solo con i fondi UE: si aspettano quelli 2021-2027

103
0
SHARE

Milano, la riapertura dei Navigli solo con i fondi europei 2021-2027 e con la rivoluzione della mobilità cittadina

Milano, la riapertura dei Navigli ci sarà, ma non nell’immediato.
Questo è quanto è emerso dall’incontro tra il sindaco di MilanoBeppe Sala, e la commissaria europea ai trasporti VioletaBulc, tenutosi giovedì 7 febbraio a Bruxelles.
L’Unione Europea finanzierebbe la riapertura solo se ci sarà un cambio radicale della mobilità delle persone e delle merci. Un cambiamento che solo la riapertura dei Navigli potrebbe garantire.
Si tratterebbe dei fondi europei del periodo 2021-2027.
Secondo i calcoli, il costo della riapertura totale dei canali milanesi costerebbe circa 450 milioni di euro.
Il progetto discusso finora prevede cinque tratte per un totale di 2 km per un costo di 150 milioni di euro. Soldi che al momento il Comune non ha e che il sindaco non vuole sottrarre agli investimenti per le periferie.
Quindi, i 150 milioni necessari per la riapertura parziale dei Navigli potrebbero arrivare dal Governo o dalla Regione, ma secondo Sala entrambe le soluzioni sembrano impensabili.
L’unica ipotesi plausibile è la via dei fondi UE, che però arriverebbero solo con un profondo cambiamento della mobilità e dei trasporti cittadini, ossia con la riapertura completa e soprattutto, navigabile, dei Navigli.
Dunque, la città continua a sognare il ritorno dei Navigli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here