Home Articoli HP Capodanno Cinese 2019 a Milano: 15 giorni di festeggiamenti per l’arrivo dell’anno...

Capodanno Cinese 2019 a Milano: 15 giorni di festeggiamenti per l’arrivo dell’anno del maiale

192
0
SHARE

Dal 5 febbraio avranno inizio i festeggiamenti per il Capodanno Cinese 2019 a Milano

Da domani, martedì 5 febbraio, avranno inizio i festeggiamenti per il Capodanno Cinese 2019 a Milano, in Cina e in tutto il mondo.
Con la fine di quest’anno, anno del Cane, inizia un nuovo anno, l’anno del Maiale, dodicesimo animale dello zodiaco.
Anche nel nostro Paese le comunità cinesi festeggeranno il Capodanno Cinese con eventi, feste e sfilate con carri e dragoni.
Oltre a Milano, i cinesi faranno festa grande anche a Roma, nel quartiere Esquilino, e a Prato, dove risiede la comunità cinese più grande d’Italia.
Il fulcro dei festeggiamenti è via Paolo Sarpi, la Chinatown milanese, dove ogni anno si tiene la coloratissima parata.
La comunità cinese celebrerà questo Capodanno per ben 15 giorni.

La leggenda

Secondo la tradizione il Capodanno Cinese ha origine in una antica leggenda che vedeva protagonista il mostro Nian, un personaggio che viveva nascosto tra le montagne o tra gli abissi marini. La leggenda vuole che, una volta all’anno, Nian usciva dal suo nascondiglio alla caccia di umani, in particolare i bambini. Due erano i punti deboli del mostro: il rosso e i rumori forti. Proprio per questo motivo il rosso è diventato il colore del Capodanno Cinese, il quale prevede molte attività rumorose come balli, canti, fuochi d’artificio, petardi e tanta musica.
Nulla viene lasciato al caso, anzi, anche i piatti tipici sono legati alla simbologia e ai buoni auspici per il nuovo anno.

I piatti tipici propiziatori

Il re indiscusso della gastronomia del Capodanno Cinese è il pesce, in quanto la parola cinese somiglia a quella di “abbondanza”, per questo si dice che porti fortuna e speranza. Inoltre, sulle tavole cinesi non mancheranno i ravioli, gli involtini primavera, che portano ricchezza, gli spaghetti delle longevità, il frutto della buona fortuna, i Tangyuan, palline dolci di riso che simboleggiano l’unità familiare e il Niangao, una torta di riso propizio per un miglioramento della condizione lavorativa.

Gli eventi

Come accade ormai da qualche anno, la tradizionale parata in costume, in cui spicca il colore rosso, si svolgerà domenica 10 febbraio, in via Paolo Sarpi. La sfilata partirà alle 14:00 da piazza Gramsci per poi attraversare via Sarpi, che per l’occasione verrà addobbata con le tipiche decorazioni rosse, lanterne e maialini gonfiabili per  accogliere dragoni di carta, ombrellini colorati, figuranti, musica e danze tradizionali.

Il Capodanno Cinese arriverà nel cuore di Milano

Non solo Chinatown, pet la prima volta, quest’anno il Capodanno Cinese arriverà nel cuore del Quadrilatero della Moda. Infatti, dal 3 al 10 febbraio, MonteNapoleone District organizzerà la MonteNapoleone Chinese New Year. Lungo via MonteNapoleone verrà allestita la mostra fotografica dell’artista cinese Liu Bolin, meglio noto come The Invisible Man.
Nella notte tra lunedì 4 e martedì 5 febbraio, lo spire di Unicredit Tower, in piazza Gae Aulenti, si tingerà di rosso per festeggiare chūnjié, il Capodanno Cinese.
Inoltre, per il secondo anno, il Teatro del Verme ospiterà il Festival del Capodanno Cinese. Una serie di spettacoli sulla cultura cinese andranno in scena presso la Sala Grande del teatro, venerdì 9 febbraio a partire dalle 19:30. Ospiti d’eccezione saranno i cantautori Francesco Baccini ed EugenioFinardi, e Ni Ping, volto noto della televisione cinese.

Laboratorio di Calligrafia

Infine, l’Istituto Confucio dell’Università di Milano, per la festa del Capodanno Cinese, organizzerà un incontro dedicato all’arte della calligrafia. Il laboratorio “Quattro tesori della Calligrafia” è in programma per martedì 19 febbraio e vedrà adulti e bambini cimentarsi nella scrittura di alcuni caratteri cinesi con l’aiuto di un docente.
La partecipazione al laboratorio prevede l’iscrizione obbligatoria che si può effettuare inviando una mail all’indirizzo info.confucio@unimi.it indicando nell’oggetto “Laboratorio di Calligrafia”.
(Foto tratta da Donna Moderna)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here