Home Slider HP Milano, Romanticismo italiano: arriva la prima grande mostra dedicata alle Gallerie d’Italia!

Milano, Romanticismo italiano: arriva la prima grande mostra dedicata alle Gallerie d’Italia!

86
0
SHARE
Milano, Romanticismo italiano: arriva la prima grande mostra dedicata alle Gallerie d’Italia!
Milano, Romanticismo italiano: arriva la prima grande mostra dedicata alle Gallerie d’Italia!

Dal 26 ottobre al 17 marzo 2019 importante rassegna a Milano, Romanticismo italiano, 200 opere che racconteranno il percorso del movimento artistico europeo.

Non è un caso che sia stata scelta proprio Milano, tra tutte le città europee, musa della letteratura romantica, delle arti figurative e musicali. Si pensi alle esposizioni d’arte, ai grandi collezionisti, alle imprese editoriali, ai teatri come La Scala e ai celebri protagonisti come: Foscolo, Manzoni, Rossini, Hayez e Verdi.

Cos’è il “Romanticismo italiano”?

Si tratterà della prima mostra mai realizzata in nome del contributo italiano al movimento che ha cambiato nel corso della prima metà dell’Ottocento la sensibilità e l’immaginario del mondo occidentale. L’esposizione celebra l’identità e il valore del Romanticismo italiano, in rapporto a quanto si andava manifestando nel resto d’Europa, in particolare in Germania, Austria, Inghilterra e Francia.

Dove?

Le opere esposte alle Gallerie d’Italia di Milano e al Museo Poldi Pezzoli documenteranno il periodo che va dai fermenti pre-romantici fino alle ultime espressioni artistiche che terminarono con la realizzazione dell’Unità d’Italia e l’affermazione del movimento artistico-letterario realista. E ancora. Direttamente dagli archivi de la Scala, saranno esposti alcuni dei costumi delle più famose opere ottocentesche.

Perché andarci?

Attraverso 200 opere provenienti dai principali musei nazionali e internazionali, il percorso illustra un’appassionante stagione artistico- culturale, che vide l’Italia confrontarsi con la modernità nella ricerca di una nuova identità. Di queste, 42 non sono mai state esposte prima d’ora: provengono per lo più da collezioni private e comprendono esemplari di Caffi, Hayez, Induno, Molteni. Tra l’altro, 14 opere non sono mai state viste in Italia e giungono dalle più importanti istituzioni museali estere: il Belvedere di Vienna e l’Ermitage di San Pietroburgo, da cui giungono capolavori di Friedrich, e la National Gallery di Londra che presta un dipinto di Corot.

La mostra è articolata in 21 sezioni: 16 alle Gallerie d’Italia e 5 al Museo Poldi Pezzoli, che ripercorrono i temi più significativi dell’arte romantica. Assistiamo ad una rottura della gerarchia tra i generi come: il paesaggio, il ritratto e la rappresentazione popolare che assumono lo stessa importanza della pittura sacra e della pittura storica. Generi che per tradizione da sempre sono collocati al primo posto, ma che in questa nuova visuale romantica assumo una connotazione differente e rivisitata. Nuove attribuzioni, opere inedite e una impegnativa campagna di restauro che ha riguardato molte delle opere esposte amplificano il contributo scientifico apportato dalla mostra.

INFORMAZIONI:

Periodo
Dal 26 ottobre 2018 al 17 marzo 2019.

Orari
Gallerie d’Italia
Da martedì a domenica dalle 9:30 alle 19:30.
Giovedì dalle 9:30 alle 22:30.
Chiuso il lunedì.

Ultimo ingresso: un’ora prima della chiusura.

Museo Poldi Pezzoli
Da mercoledì a lunedì dalle 10:00 alle 18:00.
Giovedì dalle 10:00 alle 22:30.
Chiuso il martedì.

Ultimo ingresso: 30 minuti prima della chiusura.

Prezzo Biglietti

Gallerie d’Italia
Biglietto congiunto mostra e collezioni permanenti:
– intero: 10,00 €
– ridotto: 7,00 €
– ridotto speciale: 5,00 €
Audioguide disponibili a pagamento.

Museo Poldi Pezzoli
Biglietto congiunto mostra e collezioni permanenti:
– intero: 10,00 €
– ridotto senior: 7,00 €
– Milano card: 7,00 €
– ridotto giovani: 4,50 €

Informazioni e prenotazioni
Gallerie d’Italia
Mail: info@gallerieditalia.com
Numero verde: 800 167619

Museo Poldi Pezzoli
Mail: info@museopoldipezzoli.org
Telefono: 02 79 4889/6334

@Clelia Mumolo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here