Home Slider HP Milano, città più smart d’Italia per il quinto anno: la classifica di...

Milano, città più smart d’Italia per il quinto anno: la classifica di ICity Rate

96
0
SHARE
Milano, città più smart d'Italia per il quinto anno: la classifica di ICity Rate
Milano, città più smart d'Italia per il quinto anno: la classifica di ICity Rate

ICyty rate ha stilato la classifica delle città smart: Milano, città più smart d’Italia per il quinto anno consecutivo.

Milano ancora una volta si aggiudica un primato. Milano, città più smart d’Italia per il quinto anno consecutivo. Le città che si sono contese questo titolo sono: Milano, Firenze, Bologna. Questo è il podio delle città italiana quando si parla di città smart. La classifica è stata stilata da ICity Rate 2018 di FPA, che considera tutti i 107 comuni capoluoghi.

Le città sul podio.

Ha staccato Firenze di ben 20 punti. I punti forti di Milano sono la solidità economica, la ricerca e l’innovazione, ma anche lavoro, turismo e ciò che è arte e cultura. La città è invece indietro per quanto riguarda la dimensione ambientale, per il consumo di suolo e territorio, ma anche per la qualità dell’acqua e dell’aria. 96esima in classifica. Firenze spicca per l’attrattiva turistico-culturale e la trasformazione digitale. Il capoluogo toscano è anche tra i primi posti per mobilità sostenibile, stabilità economica e istruzione. Bologna invece, si aggiudica il terno posto con la leadership nell’ambito lavorativo, dell’energia e della governance. Il capoluogo emiliano è anche tra i primi posti per l’istruzione, la ricerca e l’inclusione sociale.

ICity Rate.

Dal rapporto ICity Rate 2018 emerge quanto sia cruciale il ruolo del capitale umano, ha dichiarato Gianni Dominici, Direttore Generale di FPA. Le tre città leader nella classifica generale, Milano, Firenze e Bologna sono le più sviluppate nell’ambito della trasformazione digitale e del lavoro. Si collocano tra le prime tre anche per quanto riguarda istruzione, attrattiva turistico-culturale e partecipazione civile. Il risultato è lo specchio del loro superiore dinamismo. Tuttavia, queste città sono ben lontane dall’ambito della sostenibilità, sebbene avanzate nello sviluppo smart. Sembra che siano in difficoltà che appaiono nella gestione e conservazione della qualità dell’aria e dell’acqua, ma anche dei rifiuti e del territorio.

Progetti per il futuro.

Insieme a Firenze e Bologna dovrà fare molto di più. Queste tre città devono ora focalizzarsi sul versante della sostenibilità. Nei prossimi anni le nuove tecnologie basate sull’elaborazione e l’utilizzo dei dati prodotti dagli strumenti di sensistica intelligente offriranno nuove opportunità di governo responsabile e sostenibile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here