Home Slider HP Tempio solare, c’era una volta quello in piazza della Scala

Tempio solare, c’era una volta quello in piazza della Scala

391
0
SHARE
Tempio solare, c’era una volta quello in piazza della Scala
Tempio solare, c’era una volta quello in piazza della Scala

Il Solstizio d’autunno è appena passato e quindi la fine della stagione estiva, è doveroso omaggiare un culto storico, un’idea tramandata da sempre tra le varie civiltà del mondo e presente in tutte le religioni (anche solo ai loro albori), il culto del sole.

La leggenda narra che a Milano, tantissimo tempo fa, dove ora c’è la piazza della Scala si trovasse un Tempio solare.

Tempio solare, un luogo di culto antichissimo

Un Tempio solare altro non era che una costruzione dedicata al culto del Sole, inteso non come massa luminosa e incandescente nel cielo, ma come vera e propria divinità.

Struttura dalla forma solitamente “piramidale” grazie alle testimonianze provenienti dall’Antico Egitto, il Tempio solare rappresenta una credenza antichissima ma ancora fortemente radicata in alcune culture.

Il Tempio solare di Medhelan

Quando Milano si chiamava ancora  Medhelan ed era abitata dal popolo Celtico, la leggenda vuole che sia stata proprio la presenza di un Tempio solare (nell’attuale piazza della Scala) ad aver dato il via alla costruzione dell’agglomerato urbano adiacente.

Il Tempio in questione era dedicato al dio Belenos, una delle divinità legate al Sole.

La cultura del Sole in quanto forza superiore che regola le sorti dell’umanità è presente ancora oggi in molte culture, anche estremamente evolute.

All’immagine del Sole forse oggi non si collega più strettamente quella di un dio o di un essere onnipotente, ma senza dubbio il suo ruolo (anche scientifico) lo rende estremamente affascinante agli occhi del mondo intero che in fondo non ha mai smesso di studiarlo e di cercare di conoscerlo meglio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here