Home Ambiente Lombardia, fonti rinnovabili: la regione settentrionale al primo posto in Italia!

Lombardia, fonti rinnovabili: la regione settentrionale al primo posto in Italia!

466
0
SHARE
Lombardia, fonti rinnovabili: la regione settentrionale al primo posto in Italia!
Lombardia, fonti rinnovabili: la regione settentrionale al primo posto in Italia!

Lombardia, fonti rinnovabili: raggiunti gli obiettivi per il 2020 per rendere tutta la regione più green!

Ci sono occasioni in cui vale la pena di festeggiare e il nuovo primato raggiunto dalla Regione Lombardia è una di queste.
Come infatti dichiarato dall’Assessore all’Ambiente e Clima Raffaele Lombardo, la regione si è classificata al primo posto tra i produttori di energia rinnovabile.
Ancora una volta per Milano e la Lombardia “green” si rivela essere la parola d’ordine per eccellenza.

Fonti rinnovabili di energia, ecco qualche dato

Secondo il rapporto sulle fonti rinnovabili la sola Lombardia sarebbe in grado di produrre il 16% dell’energia utilizzata su tutto il territorio nazionale. Un ottimo risultato se si tiene conto della conformazione fisica regionale e della presenza tutt’altro che massiccia di strutture e impianti rispetto ad altre realtà.
Nel 2016 sono stati prodotti 16.330 GWh, pari al 15,1% dei 108.022 prodotti in tutta Italia.
Senza contare la notevole importanza dell’utilizzo dei pannelli solari e del biogas in tutta la Regione.
La Lombardia si ritrova dunque a conseguire un primato davvero importante e ad aver raggiunto gli obiettivi prefissati per il 2020 dal Protocollo di Kyoto decisamente anzitempo.

Verso ulteriori miglioramenti

Il successo di questa condizione non fermerà comunque la Regione nel suo percorso di miglioramento.
Sono infatti previsti ulteriori interventi per il futuro, soprattutto a Milano nella gestione dei trasporti con l’introduzione di mezzi meno inquinanti.
Allo stesso tempo da parte degli atenei e della fascia giovane della popolazione non mancano di certo idee innovative e progetti per un futuro migliore all’insegna delle fonti di energia rinnovabili.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here