Home Slider HP Mobilità: i mezzi di trasporto di Milano nella top ten mondiale

Mobilità: i mezzi di trasporto di Milano nella top ten mondiale

350
0
SHARE
Mobilità: i mezzi di trasporto di Milano nella top ten mondiale
Mobilità: i mezzi di trasporto di Milano nella top ten mondiale

È ufficiale, ci sono anche i mezzi di trasporto di Milano nella top ten mondiale per qualità ed efficienza del servizio. A stabilirlo è un’indagine di McKinsey.

 

Milano al decimo posto

Lamentarsi per la scarsa puntualità e l’inefficienza dei mezzi pubblici per i milanesi è praticamente un hobby. D’altronde, per chi è sempre di corsa pochi minuti di ritardo sono già troppi. In realtà i reclami riguardano soprattutto Trenord, che tra linee sovraccariche e limiti strutturali riporta quotidianamente disagi e ritardi.

Ma i numeri parlano chiaro. Secondo un’indagine di McKinsey, società internazionale di consulenza manageriale, i mezzi di trasporto di Milano nella top ten mondiale dell’efficienza ci stanno eccome.

 

L’indagine di McKinsey

Gli esperti hanno esaminato da vicino il sistema di trasporti pubblico di 14mila città. La scrematura effettuata su questo bacino gigantesco ha isolato un totale di 24 metropoli finaliste.

Il report di McKinsey si basa su criteri scientifici e fattori ben definiti. In particolare, per ogni città sono state intervistate 400 persone, che hanno illustrato la loro esperienza e le condizioni generali dei loro viaggi urbani. Gli elementi presi in considerazione dall’indagine sono costi, disponibilità, comodità ed efficienza. Inoltre viene data grande importanza al fattore della sostenibilità ambientale di trasporti pubblici e privati.

 

Le cifre di Milano

Per quanto riguarda il capoluogo meneghino, le cifre in effetti sono notevoli. Prima di tutto i costi: 1,50 euro di ticket risulta una spesa inferiore alla media mondiale. Inoltre i dati parlano di 3mila auto condivise (di cui il 30% elettriche) e 4.650 bike sharing. Si sono calcolate in tutto più di 12mila biciclette a flusso libero e 100 scooter elettrici. Nelle interviste, la notevole offerta dello sharing si è tradotta in un 12% senza auto privata e un 8% che pensa di disfarsene nel breve termine. E non si può certo dimenticare uno degli elementi più significativi emersi dall’indagine: piste ciclabili e percorsi pedonali in aumento costante.

 

Ferrovie e metropolitana fattori chiave

Ma qual è stato il fattore chiave che ha portato i mezzi di trasporto di Milano nella top ten mondiale ? Sicuramente possiamo riportarne almeno due certi. 12 linee ferroviarie coprono come una ragnatela tutto l’hinterland milanese, garantendo un facile accesso al centro città anche alle aree più periferiche. Inoltre, non possiamo dimenticare le 4 linee metropolitane, a cui presto si aggiungerà l’M4. In tutto si calcola un flusso giornaliero di circa un milione di passeggeri. Secondo i calcoli di McKinsey, la fitta rete di trasporti sotterranei e di superficie meneghina permetterebbe di raggiungere il 75% dei posti di lavoro.

 

L’area C

Per quanto riguarda la sostenibilità ambientale, oltre ai dati in costante crescita dello sharing riveste grande importanza l’area C. Dopo l’attivazione dei varchi, avvenuta nel 2012, il traffico è stato ridotto del 33%. Oggi la cifra si è ridotta al 28%, ma i risultati sono comunque encomiabili.

 

Il rovescio della medaglia

Tanti dati positivi dunque, ma vi sono anche alcuni aspetti negativi da tenere in considerazione, e il report di McKinsey li riporta insieme ai pregi. Abbiamo già parlato della cattiva gestione di Trenord riportata dagli utenti, ma questa non è l’unica problematica in gioco. Vi sono diverse discrepanze tra come gli utenti percepiscono il servizio di trasporto pubblico sullo spazio urbano e la realtà effettiva. Ad esempio, il rapporto tra il chilometraggio della rete e il numero di abitanti è di 3:1. Inoltre non è facile acquistare un ticket ovunque.

 

Le altre città nella top ten

La “pagella” migliore se la aggiudica Singapore, giudicata la città meglio servita dai mezzi pubblici al mondo. Seguono Parigi, Hong Kong, LondraMadrid, Mosca, Chicago, Seoul, New York e la nostra Milano. Il capoluogo meneghino si posiziona secondo per la mobilità condivisa e i servizi per i pendolari. Inoltre lo ritroviamo al quarto posto per quanto riguarda l’efficienza dei trasporti privati.

Per ulteriori informazioni sul servizio di trasporto pubblico di Milano visitare il sito atm.it.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here