Home Slider HP Milano, OTAV la prima citycar tutta milanese nata più di un secolo...

Milano, OTAV la prima citycar tutta milanese nata più di un secolo fa

324
0
SHARE
Milano, OTAV la prima citycar tutta milanese nata più di un secolo fa
Milano, OTAV la prima citycar tutta milanese nata più di un secolo fa

Un secolo prima della Smart ecco a Milano, OTAV.

“Piccolo è meglio”, o per essere più precisi lo è l’agilità. Questa negli ultimi decenni è stata la parola d’ordine a Milano così come in altre grandi città. Le city car (di cui la Smart è la massima esponente), sono le preferite dai milanesi per la loro natura agile, versatile e pratica anche nel traffico metropolitano. Eppure l’idea alla base ha radici ben più lontane, che per la precisione si originarono con OTAV.

OTAV (Officine Turkheimer Automobili e Velocipedi)

Le OTAV (acronimico di Officine Turkheimer Automobili e Velocipedi) furono delle officine milanesi con sede in via Lambro, create nel lontano 1905 dal tedesco Mosè Max Turkheimer e dalla sua famiglia.

I fondatori di OTAV ebbero la geniale intuizione di creare un mezzo di trasporto biposto spinto da un semplice motore da motocicletta.

L’idea, assolutamente geniale e innovativa per l’epoca, puntava alla borghesia milanese facendo leva sulla sua proverbiale voglia di novità e di semplicità.

Fu prodotto un unico modello in circa duecento vetture da 5,5HP. La carrozzeria era stata allestita dalla Castagna di Milano, che in quegli anni già collaborava con Benz e Fiat.

Un breve successo

La vettura della OTAV ebbe purtroppo successo solamente durante il primo anno di produzione.

A nulla valse la fusione delle officine con la Junior di Torino e la biposto smise di essere prodotta nel 1909.

La ditta tuttavia sopravvisse (restando a conduzione prettamente familiare) ed ebbe un discreto successo fino alla II Guerra Mondiale con la produzione di motociclette e velocipedi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here