Home Slider HP Da Cascine Doppie al Politecnico: la storia di Città Studi a Milano

Da Cascine Doppie al Politecnico: la storia di Città Studi a Milano

131
0
SHARE
Da Cascine Doppie al Politecnico: la storia di Città Studi a Milano
Da Cascine Doppie al Politecnico: la storia di Città Studi a Milano

Conoscete la storia di Città Studi a Milano? Quando fu fondato il Politecnico e perché un tempo il quartiere era chiamato Cascine Doppie? Ecco a voi le risposte!

Milano è una città estremamente affascinante. Basta girare un angolo per scoprire nuove storie e tradizioni, misteri ed episodi curiosi. Oggi parliamo di Città Studi, uno dei quartieri universitari più famosi della città. Sede del Politecnico di Milano, l’università più antica del capoluogo meneghino (fondata nel 1863), la zona durante il giorno è sempre popolata da studenti.

Questo anche perché qui si trova una delle sedi minori dell’Università degli Studi. In particolare parliamo delle Facoltà di Medicina, Agraria, Tecnologia, Scienze del Farmaco e Motorie. Da questo punto di vista, Città Studi ha una grande tradizione accademica alle spalle.

La storia di Città Studi a Milano

Infatti, sin dal 1910 si era ipotizzato di trasferire il Politecnico di Milano in una zona che potesse ospitare nuovi dipartimenti. Fino a quel momento la sede centrale era ubicata nel Palazzo del Senato, in piazza Cavour. La scelta ricadde sulla località Cascine Doppie, sulla strada per Lambrate.

L’appellativo Cascine Doppie deriva dal fatto che dove ora sorge piazza Leonardo da Vinci un tempo vi erano solo distese di verde, campi e un vecchio gruppo di cascine. Un’area periferica e rurale, che rimane tale fino almeno al 1913. Intorno sorgevano il borgo di Casoretto, di Lambrate, della Senavra e dell’Acquabella.

 

La svolta accademica

È due anni dopo che arriva la vera svolta. Infatti nel 1915 viene posata la prima pietra dell’attuale sede centrale del Politecnico in piazza Leonardo da Vinci. La costruzione verrà inaugurata il 22 dicembre 1927, in pieno regime fascista.

Ma non è tutto, perché si pensò di concentrare in questa zona tutte le nuove “scuole scientifiche”. Tra gli anni Cinquanta e Sessanta anche l’Università degli Studi ha bisogno di creare nuovi spazi, soprattutto per la Facoltà di Medicina, che in pochissimi anni aveva triplicato i suoi iscritti.

Questo aumento esponenziale di richieste portò alla costruzione di una sede dedicata unicamente alle scienze. Così, col passare degli anni inizieranno a venire trasferite in via Celoria tutte le facoltà sopra elencate, e la sede verrà ampliata e rimodernata diverse volte.

 

Le Brigate Rosse

Negli anni Settanta il quartiere fu teatro di un tragico episodio che coinvolse Giuseppe Leoni, direttore del personale della Sit-Siemens. Le Brigate Rosse fecero esplodere due bidoni di benzina in prossimità del garage dell’uomo. Come ben sappiamo, quest’attentato sarà solo il primo di una lunga serie, e le Brigate Rosse passeranno alla storia come uno dei gruppi terroristici più famigerati di sempre.

Per ulteriori informazioni sulla storia del Politecnico di Milano visitare il sito ufficiale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here