Home Cronaca di Milano Milano è la città dei single: lo dicono le statistiche!

Milano è la città dei single: lo dicono le statistiche!

377
0
SHARE
Milano è la città dei single
Milano è la città dei single

La città in cui si può vivere soli, uscire da soli e rimanere soli. Milano è la città dei single per eccellenza in numeri assoluti.

 

È questa la fotografia scattata da un’analisi della direzione Casa del Comune sui dati statistici relativi a persone sole e a madri o padri soli con figli a carico residenti nel capoluogo lombardo. Il dato generale presentato dalla commissione Casa di Palazzo Marino rileva senza troppi fronzoli la realtà solipsistica della città. Il 45% degli abitanti milanesi è costituito da persone sole. Milano si conferma come la città dei single e degli anziani soli.

 

Le statistiche

In numeri assoluti, sul totale di 647.016 famiglie, 302.947 sono costituite da un unico componente. I Municipi con il maggior numero di single o anziani soli sono il 7, l’8 e il 9, tutti e tre al 13%, mentre il minor numero di single è nel centro storico (7%). Non è finita.

  • Il 54% delle persone sole è di sesso maschile, il 34% ha dai 50 ai 70 anni;
  • Il 27%, invece, è tra i 70 e gli 85 anni;
  • il 26% dai 30 ai 50 anni;
  • l’8% tra i 18 e 30 anni e il 5% è ultra 85enne;
  • Il 5% è anche la percentuale dei genitori soli con almeno un figlio minore a carico.

Si è rilevato che su 647.016 famiglie, 33.661 nuclei mono-genitoriali: l’83% è costituito da madri con figli, il 17% da padri con prole a carico.

La città per single è una fotografia confermata anche dai dati forniti dall’Agenzia Sociale per la Locazione: il 40% delle richieste per accedere ai servizi di sostegno per il mantenimento dell’abitazione sul mercato proviene da persone sole (il 15% di queste ha minori a carico).

 

Alloggi di edilizia residenziale pubblica

Sempre sul fronte casa, su un totale di 27.256 domande presentate entro lo scorso 31 dicembre per l’assegnazione di un alloggio Erp. Spicca tra i dati un 11.229, il 42% del totale di domande pervenute da parte di persone sole con o senza figli minori a carico. Insomma, pure chi chiede una casa popolare è spesso e volentieri solo (55% uomini e 45% donne). E sorprende che il 48,3% di costoro abbia un’età compresa tra i 31 e i 40 anni. Tra gli inquilini già residenti in alloggi di proprietà del Comune, il 45% dei nuclei è formato da una sola persona.

@Clelia Mumolo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here