Home Slider HP Piazza Affari a Milano e la storia di Palazzo Mezzanotte

Piazza Affari a Milano e la storia di Palazzo Mezzanotte

517
0
SHARE
Piazza Affari a Milano e la storia di Palazzo Mezzanotte
Piazza Affari a Milano e la storia di Palazzo Mezzanotte

Piazza Affari a Milano e Palazzo Mezzanotte: una storia lunga sin dall’epoca fascista.

Nel lontano 1808 nacque la Borsa di Milano, che in breve tempo si affermò come la principale in Italia e, con il tempo, tra le più significative al mondo.

Nel cuore dell’epoca fascista, nel 1932, la nuova sede divenne Palazzo Mezzanotte.

Per volere del Duce, vennero così rasi al suolo gli edifici che sorgevano di fronte al palazzo, che ne “opprimevano” la maestosa facciata.

Lo spazio liberato divenne così Piazza Affari a Milano.

L.O.V.E. di Cattelan

La storia di Palazzo Mezzanotte

La sede della Borsa di Milano viene ricordata soprattutto per i tempi della “borsa gridata”, un periodo in cui gli agenti di cambio gridavano, letteralmente, le novità sulle azioni.

Gesti, urla e segnali particolari, differenti per ogni azienda o gruppo, facevano la borsa di un tempo.

Con l’avvento nel 1992 della telematica la Borsa di Milano (ormai d’Italia) ha mutato le sue storiche abitudini.

Dal 2010 al centro della piazza si può ammirare una scultura dal titolo L.O.V.E. (Libertà, Odio, Vendetta, Eternità) di Cattelan.

L’opera raffigura una mano con tutte le dita mozzate, eccetto il dito medio, con la conseguente parvenza di un gesto osceno nel cuore di Piazza Affari.

Info utili

Palazzo Mezzanotte, Piazza degli Affari, Milano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here