Home Slider HP Milano Marathon 2018 dell’8 aprile, tutte le informazioni pratiche

Milano Marathon 2018 dell’8 aprile, tutte le informazioni pratiche

201
0
SHARE
Milano Marathon 2018 dell’8 aprile, tutte le informazioni pratiche
Milano Marathon 2018 dell’8 aprile, tutte le informazioni pratiche

La Milano Marathon 2018 avrà luogo domenica 8 aprile. Ecco il percorso, gli orari e un pizzico di storia!

L’evento

La EA7 Emporio Armani Milano Marathon 2018 avrà luogo questa domenica, 8 aprile. Le iscrizioni si sono chiuse il 5 aprile, e non è più possibile registrarsi. L’evento comincerà alle h. 9.00 di mattina, e si stima la presenza di migliaia di runner. Gli atleti potranno accedere alla zona di partenza dalle h. 8.00 alle h. 8.55. I ritardatari partiranno in coda al gruppo. Le temperature previste per la giornata sono comprese tra i 10°C e i 19°C.

Anche quest’anno il Marathon Village sarà situato presso City Life, nel MICO Lab. Qui gli atleti e il pubblico della corsa avranno a loro disposizione oltre 6000 mq di esposizione. Verranno presentati nuovi prodotti legati al mondo del running, con spazi riservati a sponsor e charity partners.

Saranno inoltre proposti differenti workshop e sessioni d’allenamento. Presso il Marathon Village si potranno inoltre ritirare maglia e pettorale. Il villaggio apre è aperto il 6 aprile dalle h. 10.00 alle h. 20.00 e il 7 dalle h. 9.00 alle h. 19.00. La metropolitana lilla è il modo più veloce per raggiungere City Life, situata tra le fermate di Portello e Domodossola. L’ingresso è in Piazzale Carlo Magno, 1 – Gate 17.

Il percorso

Con partenza e traguardo in Corso Venezia, la gara avrà un percorso ad anello. Il tragitto della Milano Marathon 2018 comprende il passaggio da alcuni dei luoghi più suggestivi della città meneghina. Dal Duomo a Piazza della Scala, dal Castello Sforzesco a Piazzale Cadorna. Dopo la storia secolare sarà la volta della Milano futuristica, con i quartieri della nuova City. Piatto e con un dislivello positivo di soli 125 mt, il percorso è adatto a tutti.

Ogni 5 km sono previsti punti ristoro con acqua, bevande energetiche, frutta e biscotti. Inoltre per gli intolleranti al glutine sono previsti 3 punti ristoro riservati presso il km 20, il km 30 e nella zona del traguardo. Il tempo limite per concludere la maratona è di 6 ore e 30 minuti. I due cancelli intermedi sono situati al km 23,5 per le ore 12.40 circa e al km alle ore 13.40.

La Relay Marathon, uniamo l’utile al dilettevole

Accanto all’evento principale avrà luogo la Europ Assistance Relay Marathon, che ormai da otto anni affianca la Milano Marathon. Si tratta di una staffetta non agonistica per gruppi di quattro persone. Correndo la Relay Marathon, sarà possibile scegliere tra 100 e più onlus convenzionate da sostenere.

La corsa sarà quindi divisa in quattro sezioni:

1a Frazione: da corso Venezia a via Mario Pagano (13 km)

2a Frazione: da via Mario Pagano a via Federico Caprilli (11,2 km)

3a Frazione: da via Federico Caprilli a via Benedetto Croce (6,7 km)

4a Frazione: da via Benedetto Croce a corso Venezia (11,3 km)

Per i più piccoli

La giornata di sabato 7 aprile sarà dedicata in particolare ai ragazzi delle scuole medie ed elementari. Alle h. 9.30 partirà da Piazzale Duilio la Bridgestone School Marathon. La manifestazione prevedrà oltre alla corsa vera e propria attività di ricreazione per i bambini. I più piccoli potranno in questo modo apprezzare ancora di più il mondo del running.

Un po’ di storia

La Milano Marathon 2018 è la diciottesima edizione dell’evento. Si tratta di una gara podistica che ha luogo nel capoluogo meneghino dal 2000. Il tempo medio di percorrenza nel corso degli anni è di 2 ore / 2 ore e mezza circa. In particolare, il record di 2h07’53” di Duncan Kibet è stato battuto l’anno scorso da Edwin Kipngetich Koech. La maggioranza dei vincitori della Milano Marathon dal 2000 ad oggi è di origine keniota. Ma non mancano gli italiani. Anzi, le italiane: Lucilla Andreucci (2000), Anna Incerti (2008) e Marcella Mancini (2011).

I migliori atleti, uomini e donne, hanno partecipato alla maratona, che nel 2007 viene considerata la maratona più veloce d’Italia. Di particolare rilevanza l’edizione del 2008, la prima maratona in Italia Emission Free. Le emissioni di CO2 legate all’evento sono state neutralizzate da un progetto firmato No Effetto Serra (No GreenHouse Effect) by Eco-Way.

Visitate il sito web per altre informazioni.

Chiara Savi

(credit foto: manoxmano)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here