Home Slider HP Euro 4 vietati nel 2019 a Milano: la decisione del Consiglio comunale

Euro 4 vietati nel 2019 a Milano: la decisione del Consiglio comunale

694
0
SHARE
Euro 4 vietati nel 2019 a Milano: la decisione del Consiglio comunale
Euro 4 vietati nel 2019 a Milano: la decisione del Consiglio comunale

Euro 4 vietati nel 2019 a Milano. Previsti ulteriori divieti che verranno introdotti gradualmente. Ecco tutto quello che cambierà nei prossimi anni.

Approvato l’ordine del giorno

Era stata la pentastellata Virginia Raggi a proporre per prima il blocco delle auto a gasolio nella capitale entro il 2024. Adesso è il turno di Milano: il 27 marzo scorso in Consiglio comunale è stato approvato un ordine del giorno. Tale decisione porterebbe il capoluogo meneghino ad essere completamente libero dai Diesel entro il 2025. Il provvedimento partirà con gli Euro 4 vietati nel 2019 a Milano. Il Consiglio comunale di Milano punta quindi a una città «carbon free».

Una città migliore

Secondo Beppe Sala tali misure restrittive darebbero un deciso contributo alla politica anti-inquinamento promossa negli ultimi anni. Il sindaco afferma: “vogliamo anticipare tutti gli interventi. Sappiamo che abbassando di una percentuale il livello di inquinamento si allunga la vita di 2/3 anni”. Meno malattie legate allo smog, aria più pulita da respirare e migliore qualità di vita sono le motivazioni alla base dell’ordine del giorno.

I divieti

Partito dalla lista Noi Milano, di Sala, il provvedimento prevedrebbe quindi nuovi divieti per auto a gasolio. Precisamente, i primi ad essere banditi a breve dalla città saranno i Diesel Euro 4 senza filtro antiparticolato, nel 2019. Inizialmente circoscritto alla fascia oraria 7.30 – 19.30 in inverno, il divieto verrà esteso nel 2021 a tutto l’anno, compresi i sabati.

Inoltre, a partire dal 2023 sarà vietato l’ingresso in Area C ad Euro 5 e 7 e benzina Euro 0, 1 e 2. Tutti i motori endotermici seguiranno poi la stessa sorte nel 2030. Nel 2024 gli Euro 5 saranno messi fuorilegge, anche in questo caso da lunedì a venerdì nei mesi invernali. L’anno successivo toccherà invece agli Euro 6, con divieti più severi nel 2026 e 2027.

Chi è a favore

Lega e Forza Italia non si sono mostrati d’accordo col provvedimento preso, appoggiato invece da centrosinistra e Movimento 5 Stelle. Invece, Basilio Rizzo non ha preso parte alle votazioni. Il sindaco attende con grande aspettativa la nuova giunta regionale di Attilio Fontana per mettersi all’opera. Uno degli argomenti scottanti di cui ci si dovrà occupare è sicuramente quello dei trasporti.

Chiara Savi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here