Home Articoli HP Milano, lo Smart Park Segantini è il nuovo parco tecnologico della città

Milano, lo Smart Park Segantini è il nuovo parco tecnologico della città

287
0
SHARE
Milano, lo Smart Park Segantini è il nuovo parco tecnologico della città
Milano, lo Smart Park Segantini è il nuovo parco tecnologico della città

Milano, lo Smart Park Segantini sarà un punto di incontro tra l’uomo e la natura

Milano, lo Smart Park Segantini diventerà il nuovo parco tecnologico urbano.
Sorgerà tra i prati e la roggia Boniforti, nell’ex parco Sieroterapico, nella zona sud della città, tra il Naviglio Grande e il Naviglio Pavese, nei pressi della Darsena
 
Il parco si estenderà su una superficie di circa 90mila metri quadri. 

Cos’è “Ilaria”?

 
Una delle chicche sarà “Ilaria”, la nuova centralina di rilevazione dell’aria che il parco ha consegnato in via sperimentale a circa cinquanta famiglie milanesi, le quali hanno posizionato il dispositivo sul proprio terrazzo. 
 
“Ilaria” utilizza metodi e strumenti dell’IoT e open source. I dati che verranno rilevati saranno trasmessi al laboratorio scientifico del Parco Segantini. Le rilevazione saranno poi messe a disposizione degli enti che ne hanno bisogno. 
 
Il dispositivo monitora la qualità dell’ambiente urbano secondo i criteri della temperatura, dell’umidità, della pressione e del PM10
 
Lo strumento è stato inventato e messo a punto dal dipartimento di Scienze dell’Ambiente e della Terra dell’università degli studi di Milano-Bicocca per l’associazione Parco Segantini, promotrice del parco. 
 
L’obiettivo del nuovo parco è utilizzare la tecnologia come punto di incontro tra l’uomo e la natura. Come? Usando strumenti tecnologicamente avanzati facili da utilizzare ed economici. In questo modo si coinvolgendo nel progetto cittadini di ogni età, soggetti svantaggiati, associazioni, imprese, scuole, istituzioni, comunità locali e mondo scientifico. 
 
Inoltre, all’interno del parco nascerà un “percorso dei cinque sensi” per far avvicinare le persone alla natura attraverso un viaggio sensoriale per favorire il riconoscimento del luogo come spazio attraverso la stimolazione della vista, dell’udito e dell’olfatto. Ci sarà anche uno spazio “snoezelen” per persone con disabilità, in particolare Alzheimer e Sindrome di Down
 
Lo Smart Park accoglierà anche un’area per la musica dedicata all’ascolto e alla creazione di musica all’aperto. Questo spazio prevede anche una programmazione annuale di eventi musicali e culturali. 
 
Il parco tecnologico avrà un occhio di riguardo anche ai più piccoli e agli anziani. Verrà ampliata l’oasi naturalistica della roggia Boniforti e gli orti misti e comunitari. 
 
Dunque, a Milano, lo Smart Park Segantini, grazie alla sua anima tecnologica sarà il collante tra l’uomo e la natura. 
Foto tratta da Milano reporter

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here