Home Archivio Milano capitale mondiale del turismo della moda!

Milano capitale mondiale del turismo della moda!

788
0
SHARE
Milano capitale mondiale del turismo della moda
Milano capitale mondiale del turismo della moda

Superando New York e Parigi, Milano è capitale del turismo da shopping.

Secondo i dati del report “Shopping Tourism Italian Monitor” via Montenapoleone a Milano rientra tra le prime 10 vie al mondo per canoni di locazione.

A novembre 2017, in occasione del Black Friday, il report ideato da Risposte Turismo, ha rivelato che Milano è una capitale mondiale dello shopping.

L’indagine si è svolta prendendo a campione 2.500 turisti italiani e stranieri nelle città oggetto della ricerca: Milano, Torino, Firenze, Venezia e Roma.

Ecco qualche dato

Tra maggio e ottobre 2017, circa 1,5 milioni di turisti ha visitato queste città, spendendo circa 110€ a persona al giorno in shopping: 60% spesi in abbigliamento, 17,3% per accessori e pelletteria, 3,6% in cosmesi.

Milano si è classificata per prima città visitata allo scopo di fare shopping, registrando un 15,4% di turisti della moda, seguita da Firenze (6%), da Roma (3,8%) e da Venezia e Torino (poco più dell’1%).

La spesa pro capite di un turista dello shopping a Milano è stata di circa 121€ al giorno, cifra ben lontana dai 77,80 di Roma e dai 40,15 di Firenze.

La capitale lombarda ha anche il primato di citazioni tra le più di 6.000 interviste raccolte, con un 20,3%, seguita da New York (17,4%), Parigi (16%) e Londra (14,2%).

Milano capitale mondiale dello shopping tourism

Un fenomeno mondiale

Il cosiddetto “shopping tourism” sta prendendo sempre più piede in tutto il mondo. In Italia lo stivale è ormai costellato di Oultet Village (25 in totale) e negozi griffati nelle grandi città.

In Spagna lo stesso governo si sta occupando di promuovere la crescita di questa tipologia di turismo per raggiungere i livelli dei colossi mondiali.

Via Montenapoleone è dunque a tutti gli effetti una via dello shopping, per i cui negozi i turisti spendono più di 600 milioni di euro.

I dati sopracitati non tengono inoltre conto degli escursionisti e dei visitatori occasionali, naturalmente attirati a loro volta dalle opportunità di shopping.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here