Home Slider HP 2 Milano, la storia della Lambretta: l’evoluzione di uno dei simboli del boom...

Milano, la storia della Lambretta: l’evoluzione di uno dei simboli del boom economico italiano

589
0
SHARE

Viaggio nella storia della Lambretta, lo storico scooter simbolo dell’Italia del miracolo economico.

Nel florido periodo del boom economico italiano spicca la storia della Lambretta, uno dei simboli di quegli anni.
La Lambretta deve il suo nome al fiume Lambro.
Lo storico scooter veniva prodotto dalla Innocenti, fabbrica che sorgeva nel quartiere Lambrate, proprio vicino al fiume.
La storia della Lambretta ha inizio quando, con la fine della Seconda Guerra Mondiale, una grande fabbrica di tubazioni d’acciaio convertì la produzione nel famoso scooter.
Lo scooter venne chiamato Lambretta dell’artista Daniele Oppi.
La Lambretta venne lanciata sul mercato nel 1947.
La Lambretta aveva una struttura tubulare rigida su cui veniva sembrata assemblata la carrozzeria. Aveva un motore a 2 tempi funzionante a miscela olio-benzina, 3 o 4 marce e una cilindrata che variava dai 39 ai 198 centimetri cubi.
La storica rivale della Lambretta, la Vespa, invece era costruita con un telaio costituito da un solo pezzo. Per quanto riguarda il motore, i due scooter erano molto simili.
Nel 1949 la Lambretta conquistò ben 13 record sulla strada di collegamento tra Roma e Ostia. Nel 1950, invece, la nuova Lambretta aerodinamica conseguì 22 record mondiali.
Il modello TV è stato il primo scooter al mondo a montare i freni a disco anteriori.
La Lambretta venne prodotta per quasi 25 anni. Su licenza fu costruita anche in ArgentinaBrasileCileIndia e Spagna.
Rodano, un comune in provincia di Milano, sorge il “Museo dello Scooter e della Lambretta”, un vero e proprio tempio della Lambretta.
Credit photo: Lambretta.net

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here