Home Ambiente Classifica città verde: Milano al 31° posto!

Classifica città verde: Milano al 31° posto!

296
0
SHARE
Classifica città verde: Milano al 31° posto! [fonte http://www.meteoweb.eu]
Classifica città verde: Milano al 31° posto! [fonte http://www.meteoweb.eu]

Milano città verde si, ma al 31° posto in tutta Italia!

A parlare è la classifica stilata dal rapporto Ecosistema Urbano di Legambiente. Sul podio rispettivamente Mantova, Trento e Bolzano, mentre la nostra cara Milano deve accontentarsi di un 31esimo posto; tanto di cappello però per il grande salto avanti di ben quarantadue posizioni in riferimento al 2016.

Con Milano, nella cerchia della Lombardia, troviamo Cremona, Sondrio, Lodi, Bergamo e Monza. tutte spalmate dalla undicesima posizione di Cremona fino alla 94esima di Monza. Milano sale su podio invece per quanto riguarda le città capoluogo di regione stando in coda a Trento e Bologna.

A fare la differenza quest’anno in classifica vi è la voce “alberi urbani“, che porta i comuni con più di quindicimila unità a conteggiare il verde distribuito sul suolo. Nella fattispecie Milano è ventottesima on 17, 34 alberi ogni cento abitanti.

Milano città verde? Forse..!

Altri indicatori hanno valutato i settori della mobilità, della qualità dell’aria e dell’acqua e di raccolta differenziata ed energia consumata. Partendo dal primo dato la città meneghina si accaparra il ventiseiesimo posto in merito alle aree pedonali urbane, mentre salta al novantanovesimo per l’incidentalità stradale. Alla voce piste ciclabili Milano scende e tocca posizione cinquantasei mentre risale sul tasso di motorizzazione in quanto è quarta; cinquantuno auto per cento abitanti; qui svetta Venezia.

Secondo punto, aria e acqua, batosta allucinante e un pessimo novantatreesimo posto per il biossido d’azoto. Novantacinquesima per polveri sottili Pm10. Sul comparto “acqua” ci si imbatte su 97esimo posto per acqua consumata al giorno dagli abitanti, circa 210 litri; in altre parole terz’ultimo posto. Si vede invece una semionda negativa seguita da una positiva nell’analisi della depurazione (94°) e dispersione idrica (9°), in merito a quest’ultimo dato il valore è infimo, 0,16% di dispersione.

Infine, come detto più su, raccolta differenziata con un cinquantesimo posto e un 50% di raccolta effettuata. Sulla produzione rifiuti si scende a posizione quaranta mentre si peggiore sulla produzione di energia solare con un modestissimo 64esimo posto.

@Damiano Grilli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here