Home Articoli HP La storia delle Vedovelle di Milano: cosa sono e dove trovarle in...

La storia delle Vedovelle di Milano: cosa sono e dove trovarle in città

592
0
SHARE
La storia delle Vedovelle di Milano: cosa sono e dove trovarle in città
La storia delle Vedovelle di Milano: cosa sono e dove trovarle in città

Sapete cosa sono le Vedovelle di Milano?

Le Vedovelle di Milano sono semplicemente le fontanelle pubbliche, oasi per dissetarsi gratuitamente specialmente durante le calde giornate estive.
A seconda dei vari quartieri della città, possono anche essere conosciute con il nome di Drago Verde.
Come accade per i Torelli, o Torèt, torinesi o i Nasoni romani, anche a Milano, queste fontanelle sono dei veri e propri simboli per la città.
Sul territorio comunale ce ne sono più di 400 funzionanti, distribuite tra il centro e la periferia.
Le Vedovelle hanno una struttura in ghisa e sono dipinte di un colore verde scuro. All’incirca sono alte un metro e mezzo e larghe 50 centimetri.
Le fontanelle sono composte da una torretta a base quadrata con lo stemma del Comune di Milano, mentre alle sommità sono presenti dei pignoni. Alla base sono dotate di una bacinella semi-circolare, che serviva per far bere gli animali, e di un pilastrino dal quale spunta una testa di drago.

Storia

Il termine Vedovelle deriva dal filo d’acqua che sgorga incessante dal loro rubinetto, simile al pianto perenne di una vedova inconsolabile. Il nome Drago Verde, invece, è dovuto al rubinetto in ottone a forma di drago.
La prima Vedovella è stata installata in piazza della Scala verso la fine degli anni Venti del Novecento. Questa fontanella, oltre ad essere la più antica, è anche l’unica realizzata in ottone dorato e non in ghisa.
Cosa molto particolare, è che le Vedovelle di Milanonon hanno il rubinetto. Infatti, il flusso continuo di acqua non ne comporta uno spreco, ma mantiene l’acqua in movimento preservandone la freschezza e la buona qualità. Inoltre, l’acqua che fuoriesce dalle fontanelle raggiunge i depuratori di Milano attraverso la fognatura. Dopodiché l’acqua viene utilizzata dai consorzi agricoli per l’irrigazione dei campi.
Per trovare le Vedovelle è possibile consultare la mappa sul sito Milano Blu o dare uno sguardo alla mappa cartacea realizzata da Metropolitana Milanese SpA con il Patrocinio dell’Assessorato all’Ambiente del Comune di Milano.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here