Home Slider HP 2 Milano, al via lo studio di fattibilità per lo sdoppiamento della linea...

Milano, al via lo studio di fattibilità per lo sdoppiamento della linea M5

290
0
SHARE
Milano, al via lo studio di fattibilità per lo sdoppiamento della linea M5
Milano, al via lo studio di fattibilità per lo sdoppiamento della linea M5

L’11 dicembre lo studio di fattibilità per lo sdoppiamento della linea M5 passerà al vaglio della giunta regionale che esaminerà la delibera.

Lunedì 11 dicembre, la giunta regionale potrebbe dare il via libera allo studio di fattibilità per lo sdoppiamento della linea M5.
Il progetto prevede che la Metro Lilla presenti una biforcazione dall’attuale capolinea di Bignami.
In buona sostanza, la linea principale dovrebbe proseguire verso Monza, così come previsto dal piano varato dal Comune di Milano, mentre la seconda linea dovrebbe toccare Bresso per poi raggiungere Cusano Milanino e Cinisello Balsamo.
La giunta Maroni dovrebbe varare uno stanziamento che permetterebbe l’avvio dello studio di fattibilità. Inoltre, si dovrà valutare la fattibilità tecnica e la tenuta economica del progetto, ovvero se il potenziale bacino di utenza sarà sufficiente a ripagare l’investimento.
Nella stessa delibera, la giunta dovrebbe dare il via libera anche per lo studio di fattibilità per il prolungamento della M3 verso Nord, della M4 verso Ovest e della M2 verso Vimercate.
Il tempo previsto per la realizzazione del prolungamento della M5 verso Monza è di almeno 10 anni, mentre per lo sdoppiamento della linea M5 i tempi si allungano.
Ad oggi, per il prolungamento verso la Brianza, le risorse finanziarie a disposizione ammontano a 16 milioni di euro e provengono dal Patto per Milanosiglato con il Governo. Il problema è che per realizzare le dodici fermate previste dal progetto, occorrono 1,2 miliardi di euro. Soldi che, al momento, non ci sono. Per quanto riguarda lo sdoppiamento della linea M5, invece, se dovesse essere ritenuto economicamente sostenibile, dovrebbe essere inserito nei programmi dei prossimi anni.
Credit photo: Milanoevents.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here