Home Arte Alla scoperta della walk of fame di Milano: una particolarità dedicata alle...

Alla scoperta della walk of fame di Milano: una particolarità dedicata alle star

434
0
SHARE
A Milano la walk of fame dimenticata
A Milano la walk of fame dimenticata

Alla scoperta della walk of fame di Milano: una particolarità dedicata alle star

Quante persone sono a conoscenza della walk of fame di Milano?

In una via del tutto anonima, in Largo Corsia dei Servi 21, si trova infatti questa strada delle celebrità, piccola ma di tutto rispetto.

Le star dello spettacolo che hanno lasciato la propria firma e le impronte delle proprie mani sono sia italiane che straniere, tra cui: Kirk e Michael Douglas, Sharon Stone, Sylvester Stallone, Sandra Mondaini e Raimondo Vianello, Patrick Swayze, Arnold Schwarzenegger e Sophie Marceau, solo per citarne alcuni.

Storia

La walk of fame milanese, inaugurata nell’ormai lontano 1992, si trova lì perché una volta, in quella via, aveva luogo la sede del settimanale “TV Sorrisi e Canzoni”. Il settimanale, come è noto, organizzava annualmente la famosa “Notte dei Telegatti”, in cui venivano premiati i più importanti personaggi del mondo dello spettacolo, sia a livello italiano che internazionale. Come si può notare dalle foto, in ogni mattonella, oltre alla firma e al calco delle mani della star, è infatti impresso anche un piccolo Telegatto, simbolo del famoso concorso, che ha cessato la sua attività nel 2009.

A Milano la walk of fame dimenticata
A Milano la walk of fame dimenticata

Ma il degrado e l’incuria per la nostra strada delle celebrità è iniziato ben prima del 2009, ovvero già nel 2004, anno in cui il settimanale “TV Sorrisi e Canzoni” ha trasferito la propria sede da Milano a Roma.

Da allora, la walk of fame è stata man mano sempre più dimenticata e abbandonata. Oggi, i tavolini di un bar coprono addirittura parte delle mattonelle e molte sono rovinate per via della totale assenza di manutenzione.

Il parere dei milanesi è contrastante: da una parte c’è chi vorrebbe salvaguardare l’opera, dicendo che potrebbe essere un’attrazione turistica (è nato anche il comitato “Salviamo la Walk of Fame di Milano”), dall’altra c’è chi dice che questo sia stato solo uno stupido tentativo, miseramente fallito, di copiare la più famosa walk of fame hoolywoodiana, quindi tanto vale che venga rimossa definitivamente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here